ISTAT: aumento congiunturale (+1,0%) e tendenziale (+13,2%) della produzione nelle costruzioni, a novembre 2021

ISTAT Produzione nelle costruzioni novembre 2021

A novembre 2021, si stima che l’indice destagionalizzato della produzione nelle costruzioni aumenti dell’1,0% rispetto a ottobre.
Nella media del trimestre “settembre-novembre” 2021, la produzione nelle costruzioni registra una crescita del 3,4%, rispetto al trimestre precedente.

Su base tendenziale, sia l’indice grezzo sia l’indice corretto per gli effetti di calendario crescono del 13,2% (i giorni lavorativi di calendario sono stati 21, come a novembre 2020).

Continua la lettura

IDEALISTA: il rendimento lordo del residenziale raggiunge il 7,8% nel 2021 (Roma 4,6%), comparando gli specifici prezzi di vendita e locazione

Il rendimento lordo dato dall’acquisto di una casa destinata alla redditività da locazione, è salito al 7,8% nell’ultimo anno.
Nel quarto e ultimo trimestre del 2020, il rendimento offerto era stato del 7,5%.

È quanto emerso dall’ultimo studio condotto dal portale immobiliare idealista, mettendo in relazione i prezzi di vendita e di locazione dei diversi prodotti immobiliari per calcolare la loro redditività lorda, ovvero priva di imposte (Imu, cedolare secca) e spese di gestione.

Secondo lo studio, i locali commerciali (negozi) si confermano il prodotto immobiliare più profittevole, con rendimento dell’11,6% (come 12 mesi fa).
Alle loro spalle crescono gli uffici, che stanno vivendo una profonda trasformazione per via della pandemia, e vedono salire i loro rendimenti fino al 9,2%, mentre i box arrivano a toccare il rendimento record di 7,2%, a fronte di un rendimento dei Btp 10 anni che risale oltre l’1%.

Continua la lettura

CRIF: richieste di mutuo in leggera flessione (-0,2%) nel 2021, con un importo medio di circa 139.000 Euro

CRIF-mutui-gen-2022

Il 2021 si conferma un anno molto particolare per i mutui, con le richieste in calo ma importi erogati in aumento, in un mercato sostenuto dalle generazioni più giovani (grazie agli incentivi governativi) e dai mutui green.
Queste alcune delle evidenze più significative che emergono dall’analisi sul patrimonio informativo di EURISC, il Sistema di Informazioni Creditizie gestito da CRIF.

Nel mese di dicembre appena concluso, le richieste di mutui presentate dalle famiglie italiane sono calate del -19%, seguendo un andamento in discesa iniziato nel giugno scorso.

Continua la lettura

EUROSTAT: prezzi delle case in aumento del 39% (Italia -12%) e affitti del 16%, dal 2010

EUROSTATT-House-prices-rents-Q3-2021

Gli affitti e i prezzi delle case nell’UE hanno continuato il loro costante aumento nel terzo trimestre 2021, aumentando rispettivamente dell’1,2% e del 9,2% rispetto al 3° trimestre 2020.
Questi dati provengono dal report sugli affitti e sui prezzi delle case, pubblicato da Eurostat,

Tra il 2010 e il secondo trimestre 2011, i prezzi delle case e gli affitti nell’UE hanno seguito percorsi simili, ma dal secondo trimestre 2011 tali percorsi si sono significativamente differenziati.
Mentre gli affitti sono aumentati costantemente per tutto il periodo fino al Q3 2021, i prezzi delle case hanno oscillato considerevolmente.

Continua la lettura

BANCA D’ITALIA: Taeg dei mutui in crescita (1,81%), a novembre 2021

Andamento mutui

Nel report “Banche e moneta: serie nazionali“, condotto e pubblicato dalla Banca d’Italia, viene evidenziato che nel mese di novembre 2021 i tassi di interesse sui mutui si sono collocati all’1,81%, registrando un lieve aumento rispetto all’1,79% di ottobre del medesimo anno.

I dati resi noti da Bankitalia e pubblicati nello studio sono relativi al TAEG (Tasso Annuale Effettivo Globale), che comprende le spese accessorie dei prestiti finalizzati all’acquisto di un immobile a uso abitativo.

Il TAEG è aumentato nel primo semestre dell’anno, nello specifico da gennaio (1,61%) a giugno (1,77%), per poi seguire un andamento altalenante, che ha registrato nel dettaglio i seguenti valori:

Continua la lettura

EUROSTAT: prezzi delle abitazioni in crescita tendenziale dell’8,8% in area Euro e del 9,2% nell’UE, nel III trimestre 2021

EUROSTAT-Prezzi-delle-abitazioni-nel-terzo-trimestre-2021

Nel terzo trimestre del 2021 i prezzi delle abitazioni, misurati dall’indice dei prezzi delle abitazioni, sono aumentati dell’8,8% nell’area dell’euro e del 9,2% nell’UE rispetto allo stesso trimestre dell’anno precedente.

Si tratta dell’aumento annuale più elevato per l’area dell’euro dal 2005, quando iniziarono ad essere registrati i prezzi delle case (dal secondo trimestre del 2007, per l’UE).
Nel secondo trimestre del 2021, i prezzi delle case sono aumentati rispettivamente del 6,8% e del 7,4%.

Queste cifre provengono da Eurostat, l’ufficio statistico dell’Unione europea.

Continua la lettura