EUROSTAT: produzione nell’edilizia in crescita congiunturale dello 0,9% nell’area dell’euro e dello 0,7% nell’UE (tendenziale +13,6% e +11,6%)

EUROSTAT produzione nelle costruzioni maggio 2021

A maggio 2021, rispetto ad aprile 2021, la produzione destagionalizzata nel settore delle costruzioni è aumentata dello 0,9% nell’area dell’euro e dello 0,7% nell’UE, secondo le prime stime di Eurostat, l’ufficio statistico dell’Unione europea.
Ad aprile 2021, la produzione nel settore delle costruzioni era diminuita dello 0,4% nell’area dell’euro e dello 0,1% nell’UE.

A maggio 2021 rispetto a maggio 2020, la produzione nelle costruzioni è aumentata del 13,6% nell’area dell’euro e dell’11,6% nell’UE.

Continua la lettura

BANCA D’ITALIA: richiesta di mutui in crescita, lieve aumento della durata media e criteri di concessione più restrittivi, nel secondo semestre del 2020

Caratteristiche-dei-mutui-erogati-evoluzione-temporale-(valori-percentuali-e-anni)

Nei mesi di febbraio e marzo del 2021 le filiali regionali della Banca d’Italia hanno condotto la nuova edizione dell’indagine sulle banche a livello territoriale (Regional Bank Lending Survey, RBLS), che rileva l’andamento della domanda e dell’offerta di credito e della raccolta bancaria nelle diverse ripartizioni geografiche, per il secondo semestre del 2020.

La rilevazione riproduce in larga parte le domande contenute nell’analoga indagine realizzata dall’Eurosistema, caratterizzandosi per il dettaglio territoriale e settoriale, il diverso profilo temporale (semestrale, invece che trimestrale) e per il maggior numero di banche coinvolte (più di 260, nell’ultima rilevazione).

I principali risultati della rilevazione sono riportati di seguito:

Continua la lettura

ISTAT: nel 2019 il 93% delle abitazioni era detenuto dalle famiglie (81% come abitazioni principali o seconde case e 12% per investimento e locazione)

ISTAT-ATTIVITÀ-NON-FINANZIARIE-PER-SETTORE-ISTITUZIONALE-Anni-2005-2019

L’Istat ha pubblicato il report sulla ricchezza non finanziaria in Italia nel 2019.
La “ricchezza non finanziaria” esprime il valore delle attività patrimoniali, materiali e immateriali, detenute dai settori istituzionali delle società non finanziarie, società finanziarie, amministrazioni pubbliche, famiglie e istituzioni sociali private senza scopo di lucro al servizio delle famiglie.

Appurato che lo stock di attività reali, dei settori istituzionali residenti, abbia un valore di circa 10.377 miliardi di euro (-0,1%, rispetto al 2018), dedichiamo il nostro focus alle “famiglie”.

Continua la lettura

KNIGHT FRANK: andamento tendenziale globale dei prezzi delle case, nel primo trimestre del 2021 (Roma +3,1% | 107esimo posto)

Knight Frank - Global Residential Cities Index primo trimestre 2021

Secondo quanto riportato nell’ultimo “Global Residential Cities Index” elaborato da Knight Frank, i prezzi delle case a livello globale, nel 2021, hanno raggiunto i livelli massimi di crescita dal 2007.
Si tratta di un trend particolarmente interessante, anche se il mercato immobiliare non ha avuto ovunque la stessa vivacità.

Prezzi delle case, un andamento a doppia velocità:
Il primo trimestre del 2021 ha registrato, sempre a livello globale, un incremento medio del 7,4% del costo delle case.
L’analisi ha preso in considerazione l’andamento del mercato in 150 diverse città.

Continua la lettura

EUROSTAT: i dati sulla prevedibile diminuzione media degli acquisti di abitazioni nel 2020

 EUROSTAT diminuzione tendenziale numero compravendite nel 2020

Nel 2020, il numero di transazioni immobiliari è diminuito in diversi paesi dell’UE rispetto al 2019, nonostante la continua tendenza al rialzo dei prezzi delle case.
Questo calo del numero di transazioni arriva dopo un aumento in quasi tutti questi paesi nel 2019, rispetto al 2018.

I dati sul numero di transazioni immobiliari sono disponibili per 13 paesi dell’UE.

Continua la lettura

EUROSTAT: prezzi delle case in aumento tendenziale del 5,8% nell’area dell’euro e del 6,1% in UE

EUROSTAT-andamento-prezzi-case-nel-primo-trimestre-2021

Nel primo trimestre del 2021, i prezzi delle case sono aumentati del 5,8% nell’area dell’euro e del 6,1% nell’UE, rispetto allo stesso trimestre dell’anno precedente.
Si tratta dell’aumento annuo più elevato per l’area dell’euro dal quarto trimestre del 2006, e dal terzo trimestre del 2007 per l’UE.

Nel quarto trimestre del 2020, i prezzi delle case erano aumentati rispettivamente del 5,6% e del 5,8%.
Rispetto al quarto trimestre del 2020, l’aumento congiunturale è stato dell’1,3% nell’area dell’euro e dell’1,7% nell’UE.

Continua la lettura