Mercato immobiliare: prezzi stabili, domanda e offerta debole, ma migliori aspettative, secondo gli operatori del settore

Grafici dell'andamento dei prezzi, dei tempi di vendita e dello sconto praticato nel primo trimestre 2024, nel sondaggio congiunturale della Banca D'Italia condotto sugli operatori del settore immobiliare

Secondo l’indagine condotta dalla BANCA D’ITALIA, in collaborazione con Tecnoborsa e Agenzia delle Entrate (OMI), presso un campione di agenti immobiliari dal 27 marzo al 29 aprile 2024, nel primo trimestre sono rimasti nettamente prevalenti i giudizi di stabilità dei prezzi delle abitazioni.

Anche se la quota di operatori che hanno riportato un aumento delle quotazioni, pur rimanendo minoritaria, è lievemente cresciuta.

Continua la lettura

MUTUI: ad aprile 2024, tassi in diminuzione, durata media di circa 24 anni e rilevante numero di surroghe

Immagine di un panel con dati e grafici che riassume i tassi di interesse praticati sui mutui ad aprile 2024

L’ultimo Osservatorio mensile di MutuiOnline.it segnala che anche i finanziamenti a tasso variabile vedono una diminuzione dei tassi, dopo il trend già in atto per quelli a tasso fisso.
Dunque, in attesa che la Bce avvii l’allentamento monetario (molto probabilmente tra giugno e luglio), il mercato si muove con decisione in quella direzione, facendo ben sperare per la ripresa delle erogazioni e delle compravendite.

Se si guarda ai tassi relativi alle richieste di mutui a 20 e 30 anni, ad aprile 2024 emerge una grande novità: il TAN medio del variabile scende al 4,96% (dal 5,11% di marzo), con il tasso migliore che si attesta invece al 4,69%.
Quanto al fisso, il TAN medio scende al 3,18% (dal 3,20%).

Continua la lettura

Mercato immobiliare: nel 2023, quasi il 50% degli acquirenti nella fascia d’età tra 31 e 50 anni, quasi il 50% dei venditori oltre 60 anni

Grafico OMI della distribuzione % del numero di soggetti PF acquirenti e venditori, per classi di età

Come evidenziato nel Rapporto Immobiliare 2024, nel 2023 il mercato delle compravendite di abitazioni in Italia ha coinvolto circa 2,3 milioni di soggetti, con il 56% dei partecipanti come venditori e il 44% come acquirenti.
La quasi totalità degli acquirenti (96%) è una persona fisica (PF), il 93% tra i venditori.

Considerando le sole persone fisiche e distinguendo le stesse per classi di età, si può osservare come gli acquisti di abitazioni nel 2023 siano in maggior parte effettuati da soggetti con età compresa tra 31 e 50 anni, che rappresentano poco meno del 50% del totale dei soggetti acquirenti (47%).
Di contro, quasi il 50% dei venditori (49,4%) si collocano per lo più nella fascia di età oltre i 60 anni.

Continua la lettura

Mutui: presenti solo nel 40% delle case acquistate nel 2023 (-8,5%), quasi 95.000 in meno rispetto al 2022 (-26%)

Immagine in pianta dell'Italia, con la mappa distribuzione dell'incidenza NTN IP 2023 su NTN persone fisiche nei comuni italiani

Nel corso del 2023 sono stati registrati 269.544 acquisti di abitazioni assistiti da mutuo ipotecario (NTN IP*), quasi 95.000 (94.583) in meno rispetto ai circa 364.000 del 2022 (-26%).

Come rilevato nelle statistiche del Rapporto Immobiliare 2024 sul mercato residenziale, le compravendite assistite da mutuo ipotecario registrano, quindi, una netta inversione di tendenza rispetto ai livelli registrati nel 2022 (che comunque erano in calo rispetto al livello del 2021), risentendo in questo biennio della fase di rialzo dei tassi di interesse.

Continua la lettura

ROMA: flessione tendenziale del numero di abitazioni compravendute nel 2023 (-14,4%)

Immagine della città di Roma, per l'analisi dei dati relativi al Rapporto immobiliare 2024 dell'Osservatorio del mercato immobiliare

All’interno delle statistiche elaborate dall’Osservatorio del Mercato Immobiliare dell’Agenzia delle Entrate, nel Rapporto Immobiliare 2024 sulle compravendite del mercato residenziale del 2023, si evidenziano alcuni dati relativi alla città di Roma.

Elenchiamo di seguito gli specifici ed interessanti numeri.

Numero di transazioni (NTN):
202120222023
38.84140.06434.342

Variazione tendenziale annua di abitazioni compravendute:
2022/20212023/2022
+3,0%-14,4%

Continua la lettura

Mercato immobiliare delle grandi città italiane: compravendute oltre 107.000 abitazioni nel 2023 (-11,6%)

Grafico OMI dell'andamento NTN ed IMI delle grandi città, nel Rapporto immobiliare 2024, con variazione percentuale annua

I dati delle compravendite relativi alle otto principali città italiane per popolazione – contenuti all’interno delle statistiche presenti nel Rapporto Immobiliare 2024 sul mercato residenziale, elaborate dall’Osservatorio del Mercato Immobiliare dell’Agenzia delle Entrate – confermano, in maniera ancora più accentuata e senza eccezioni, la contrazione riscontrata nel 2023 a livello nazionale.
Con 107.476 NTN di abitazioni, infatti, il calo è del -11,6% rispetto al 2022.

Tra le città, il calo è più accentuato in particolare per il mercato residenziale della città di Bologna (-16,1%, rispetto al 2022), e della città di Roma che da sola rappresenta il 32% del NTN del mercato nelle grandi città.
Piuttosto elevati risultano i decrementi anche a Milano e a Firenze, che registrano un calo di compravendite intorno al -13% sul 2022.

Continua la lettura