AFFRANCAZIONI: l’Assemblea Capitolina approva la delibera

Citta di Roma

L’Assemblea Capitolina ha approvato la delibera sulle affrancazioni che aveva ottenuto il via libera della Giunta il 21 dicembre scorso, su proposta dell’assessore all’Urbanistica Maurizio Veloccia.

La delibera riconosce la cessazione del vincolo del prezzo massimo di cessione e del canone di locazione, dopo 20 anni in diritto di proprietà.

In questo modo, recependo la recente sentenza della Corte Costituzionale (n. 210 del 5 novembre 2021), i titolari degli immobili realizzati nei Piani di Zona – per i quali la concessione originaria tra privati e pubblico abbia più di 20 anni – potranno venderli senza limitazioni ed a prezzo di mercato.

Continua la lettura

Proroga al 31 dicembre 2022 delle agevolazioni “prima casa under 36”

Giovani che acquistano casa

Per favorire l’autonomia abitativa dei giovani di età inferiore a 36 anni, il decreto legge n. 73/2021 (noto come decreto “Sostegni bis”) ha introdotto nuove agevolazioni fiscali in materia di imposte indirette per l’acquisto della “prima casa”.

Tali agevolazioni si applicano agli atti stipulati nel periodo compreso tra il 26 maggio 2021 e il 31 dicembre 2022.
La legge di bilancio 2022, infatti, ha prorogato di ulteriori sei mesi il termine originario del 30 giugno 2022 previsto dal decreto “Sostegni bis”.
In cosa consistono?

Continua la lettura

Superbonus 110%: il nuovo calendario delle scadenze

Superbonus-110

Il disegno di Legge di Bilancio per il 2022, approvato il 28 ottobre dal Consiglio dei ministri, ha confermato la proroga del Superbonus 110% al 2023, ma con uno scadenzario specifico in base al tipo di immobile e di contribuente.

Ecco tutti i dettagli, così come li ha spiegati l’Agenzia delle Entrate attraverso un commento pubblicato sulla sua rivista online ufficiale, FiscoOggi.it.

Continua la lettura

Bonus “prima casa” giovani: alcuni chiarimenti sui requisiti ISEE

Casa imposte e tasse per l'acquisto

L’ISEE, ovvero l’indicatore della situazione economica equivalente, è uno dei principali requisiti di carattere economico per usufruire del Bonus prima casa per gli under 36.
E su questo punto è di recente intervenuta proprio l’Agenzia delle Entrate, con la circolare n. 12/2021, fornendo alcuni chiarimenti sui requisiti per ottenere l’agevolazione fiscale per comprare la prima casa.

Vediamo più nel dettaglio di che cosa si tratta:

Continua la lettura

Bonus “prima casa” giovani: le precisazioni dell’Agenzia delle Entrate

Agenzia Delle Entrate Bonus 110 percento

L’Agenzia dellle Entrate interviene in merito al bonus prima casa under 36.
L’agevolazione può essere infatti beneficio anche di chi si aggiudica una prima casa all’asta, ma anche con un atto traslativo o costitutivo della nuda proprietà, dell’usufrutto, dell’uso e dell’abitazione.

Introdotta con il Decreto Sostegni bis, la misura che abbatte la fiscalità a favore dei giovani che acquistano una prima casa e di coloro che accendono un mutuo per finanziarne l’acquisto, ha trovato ulteriori specifiche in un comunicato dell’Agenzia delle Entrate che ne ha approfondito i confini dell’applicabilità.

Continua la lettura

Agevolazione prima casa: si ha diritto al beneficio se si possiede un alloggio, non idoneo a essere abitato, nel medesimo comune?

Agevolazioni fiscali

Il contribuente che si relaziona con il Fisco, cerca maggiore chiarezza.
Il Sole 24 Ore segnala la confusione normativa con la quale si trova a fare i conti chi vorrebbe godere dell’agevolazione prima casa per il luogo di abitazione, ma già possiede nel medesimo comune un alloggio non idoneo a essere abitato.

In queste situazioni l’Agenzia delle Entrate si oppone alla concessione del beneficio, mentre la Cassazione – seppur con un orientamento ondivago – ha un orientamento differente.

Continua la lettura