Mercato immobiliare di pregio in Italia: andamento e rilevazioni del settore residenziale

Immagine relativa all'esame di dati e grafici sul mercato immobiliare residenziale del 2023

L’offerta relativa alle case di pregio in Italia continua a crescere.
Alla fine del 2023, infatti, lo stock aveva raggiunto il 2,7% del totale, con un incremento del +0,5% rispetto al 2022, rispondendo ad una domanda ancora sostenuta (+2%, rispetto al 2019) e sempre più esigente e selettiva.

I dati emergono dal nuovo Osservatorio del mercato residenziale di lusso in Italia, realizzato da Immobiliare.it Insights in collaborazione con LuxuryEstate.com nell’intenzione di fornire un’istantanea oggettiva del mercato immobiliare di lusso in Italia.

Continua la lettura

Locazione: aumento tendenziale del canone medio richiesto in Italia (+12,7%), a maggio 2024

Immagine relativa alla rilevazione dell'aumento tendenziale del canone medio richiesto in Italia (+12,7%), a maggio 2024

A maggio 2024 il canone medio richiesto per la locazione delle abitazioni in Italia segna una media di 13,9 euro/m2, con un aumento del +12,7% su base annua, secondo il portale immobiliare Idealista.
Si tratta del valore più alto registrato dal 2012, anno di avvio delle rilevazioni, per quanto riguarda gli annunci pubblicati sulla piattaforma.

Inoltre, il 17% degli annunci resta online per meno di 24 ore.

Continua la lettura

OMI: compravenduti più di 10.000 negozi (+6,5%), circa 3.800 capannoni (+15,7%) e quasi 3.300 uffici (+11,0%), nel primo trimestre 2024

Grafico OMI dell'andamento del mercato immobiliare degli Uffici e dei negozi, nel primo trimestre 2024

Secondo le Statistiche trimestrali sul mercato immobiliare non residenziale, pubblicate dall’Osservatorio del Mercato Immobiliare dell’Agenzia delle Entrate (OMI), nel primo trimestre 2024 le relative compravendite continuano a crescere, consolidando il risultato positivo osservato alla fine del 2023.
Con 54.368 scambi, in termini di Ntn, si registra infatti un incremento del +0,8% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

In sintesi, in questo primo trimestre del 2024 il mercato degli immobili non residenziali mostra segnali positivi, in particolare nei settori produttivo e terziario-commerciale, mentre si sono riscontrate difficoltà per il segmento dei depositi commerciali e i negozi nelle grandi città.

Continua la lettura

Grandi città: compravendite di abitazioni in flessione (-8,2%), nel primo trimestre 2024

OMI: Tabella del numero di compravendite nelle Grandi città, nel primo trimestre 2024

Le Statistiche trimestrali sul mercato immobiliare delle abitazioni del primo trimestre 2024, pubblicate dall’Osservatorio del Mercato Immobiliare dell’Agenzia delle Entrate (OMI), rilevano che anche nelle otto principali città italiane per popolazione si evidenzi una variazione tendenziale annua negativa lievemente più elevata del dato nazionale.

Nelle otto città esaminate (in cui si concentra il 15% del totale del mercato nazionale) si sono registrate, infatti, circa 23.700 transazioni, ovvero oltre 2.100 in meno rispetto al primo trimestre 2023.

Continua la lettura

ROMA: andamento dei prezzi richiesti negli annunci immobiliari, a maggio 2024

Immagine della città di Roma, con dati e grafici sull'andamento dei prezzi richiesti negli annunci immobiliari a maggio 2024

Come sta andando il mercato immobiliare residenziale nella Capitale?
I tre quartieri con le richieste di prezzo più elevate negli annunci pubblicati da Immobiliare.it, risultano essere il “Centro storico” (7.642 euro/m2), seguito da “Aventino, San Saba, Caracalla” (6.370 euro/m2) e “Testaccio, Trastevere” (5.779 euro/m2), secondo quanto emerso dalle analisi relative a maggio 2024 di Insights, la proptech company del gruppo.

Ma qual è l’andamento dei prezzi richiesti nelle varie zone o quartieri di Roma? Continua la lettura

ROMA: analisi sintetica sull’andamento del mercato immobiliare residenziale 2023

Mappa delle microaree OMI di Roma

All’interno delle Statistiche regionali 2024, elaborate dall’Osservatorio del Mercato Immobiliare dell’Agenzia delle Entrate e relative alle compravendite del mercato residenziale della città di Roma, si evidenzia come nel 2023 si sia registrata una diminuzione del numero di transazioni, con 34.342 (Ntn) abitazioni compravendute, rispetto alle 40.064 del 2022.
La flessione delle compravendite nel 2023, rispetto al 2022, risulta quindi essere del -14,4%.

Per consentire una più fluida lettura dei dati riguardanti l’analisi del mercato immobiliare, il territorio della città è stato articolato in n. 22 macroaree di diversa ampiezza.
Le macroaree (che aggregano un numero variabile di zone OMI) presentano caratteristiche simili per densità di urbanizzazione, situazioni socioeconomiche, servizi, infrastrutture e posizione geografica.

Continua la lettura