BCE: lieve diminuzione del tasso medio di interesse dei nuovi prestiti alle famiglie per l’acquisto di abitazioni, a gennaio 2024

Immagine che mostra il grafico BCE dell'andamento dei tassi relativi ai prestiti alle famiglie per acquisto di abitazioni

Come rilevato dalla Banca Centrale Europea, l’indicatore relativo ai nuovi prestiti alle famiglie per l’acquisto di abitazioni in area euro, è risultato essere del 3,87% a gennaio 2024, in diminuzione rispetto al 3,97% di dicembre 2023 (3,10% a gennaio 2023).

Inoltre, nello stesso mese è diminuito anche l’indice composito del costo del debito (che combina i tassi di interesse su tutti i prestiti alle famiglie per l’acquisto di abitazioni), che svolge un ruolo cruciale nelle decisioni di politica monetaria della BCE.

Continua la lettura

Le case più cercate: preferenza per gli appartamenti, nord Italia in prima posizione, Lombardia, Lazio e Veneto sul podio

Immagine che mostra una giovane donna che osserva i risultati dell'analisi delle case più cercate in Italia

Secondo l’analisi realizzata dal portale immobiliare Casa.it, il mercato immobiliare italiano del 2023 evidenzia una netta preferenza per il Nord Italia, con le grandi città e i comuni costieri che attirano la maggior parte delle ricerche sul sito e sull’app.

Come premesso nel titolo, la Lombardia, il Lazio e il Veneto si contendono i primi posti, con la la Toscana che scende al quarto posto.
Le grandi metropoli, invece, dominano la classifica delle province e delle città più richieste, con Roma, Milano e Torino che mantengono le posizioni dell’anno precedente.

Continua la lettura

MUTUI: tasso fisso medio al 3,29%, tasso variabile al 4,93%, importo medio di circa 140.700 euro, a febbraio 2024

Immagine moderna con alcuni numeri e grafici, per l'articolo relativo all'analisi dell'andamento dei tassi di interesse dei mutui in Italia

L’Osservatorio di MutuiOnline.it – che monitora mensilmente le principali tendenze del mercato – nel trimestre in corso registra il record degli ultimi 10 anni di richieste verso il tasso fisso, che toccano il 96,5% del totale grazie alla loro convenienza.

Un’altra tendenza rilevante è l’aumento delle surroghe, che rispetto all’ultimo trimestre del 2023, passano dal 21,5% al 36,9% del totale, con una spinta trainante soprattutto dalle fasce d’età più giovani.
La durata media delle richieste rimane stabile e si mantiene intorno ai 24 anni, mentre crescono gli importi medi richiesti, che toccano quota 140.702 euro, ai massimi dal 2020.

Continua la lettura

Immobili di lusso: Stati Uniti e Germania guidano l’interesse estero al mercato immobiliare italiano

Immagine relativa all'analisi sull'interesse dall'estero al mercato degli immobili di lusso

Stati Uniti e Germania totalizzano, insieme, circa un terzo (31,6%) delle visite straniere per gli immobili residenziali di lusso.
A rivelarlo è uno studio elaborato dal portale immobiliare idealista, sulla base delle ricerche di case in vendita con un valore immobiliare superiore al milione di euro, effettuate dall’estero nel corso del 2023.

Il confronto tra i principali mercati, vede Roma in testa con una domanda estera che costituisce il 19% del totale, il 13% riguarda Milano, mentre a Napoli rappresenta il 12% della domanda cittadina.

Continua la lettura

Mercato immobiliare di Roma: meno compravendite, prezzi stabili e incremento dei canoni di locazione, secondo gli operatori immobiliari FIMAA

Immagine realizzata con DALL-E relativa all'articolo sull'andamento del Mercato immobiliare di Roma, secondo gli operatori immobiliari FIMAA

in base alle tendenze emerse dall’indagine Fimaa – Confcommercio sul mercato immobiliare romano, nel primo quadrimestre del 2024 si andrebbe verso una diminuzione degli scambi di immobili, secondo quasi il 50 % degli operatori Fimaa della Capitale.
Mentre, per quanto riguarda i prezzi, permane l’indicazione di una sostanziale stabilità con lievissimi rialzi.

Invece, nel mercato delle locazioni prevarrebbe una certa continuità nel numero degli scambi, con un  un progressivo aumento dei canoni (variazione annua di oltre il +7%).
Fenomeno che si prevede in ulteriore crescita.

Continua la lettura

MUTUI: 19,5% erogato nelle principali città, dove si concentra circa il 16% del totale degli NPL

Grafico CRIF CRIBIS relativo all'andamento degli NPL nelle grandi città italiane

CRIBIS Credit Management, società del Gruppo CRIF, sulla base del patrimonio informativo del sistema di informazioni creditizie EURISC, ha approfondito il tema della correlazione tra mercato immobiliare, mutui residenziali e rischio di credito, sviluppando un’analisi che si focalizza poi sull’andamento dei crediti non-performing.

Analizzando l’incidenza dei mutui performing e non-performing sul territorio nazionale, si osserva che circa il 19,5% dei mutui viene erogato nelle principali città metropolitane d’Italia e, in queste, si concentra circa il 16% dei mutui non-performing (NPL) totali.

Continua la lettura