REGIONE LAZIO: case con prezzi richiesti in aumento (Roma +0,9%), in diminuzione i canoni di locazione (Roma -1,4%)

Regione lazio

Il primo trimestre del 2021 è stato a due velocità per il mercato immobiliare del Lazio, secondo i dati dell’ultimo Osservatorio di immobiliare.it.
Questa analisi rileva che il prezzo medio richiesto per le abitazioni in vendita, rispetto allo scorso trimestre, è aumentato dell’1,1% mentre la tendenza sul fronte degli affitti evidenzia un costo medio delle locazioni che registra una flessione del -0,8%.

Ecco, quindi, che la media per acquistare una casa nella regione è di 2.653 euro al metro quadro, per l’affitto necessitano 13,1 euro al metro quadro.

Continua la lettura

LOCAZIONI: richieste in diminuzione ed aumento dell’offerta, nell’ultimo semestre

Non solo le grandi città a vocazione turistica sono state colpite dagli effetti del Coronavirus, ma tutto il Paese – a un anno dall’inizio della pandemia – ha visto cambiare il mercato immobiliare degli affitti.

A dimostrarlo i dati relativi all’ultimo semestre (settembre 2020 – febbraio 2021) registrati dall’Osservatorio di Immobiliare.it, secondo cui in Italia l’offerta di immobili in affitto è aumentata dell’1,8%, mentre la domanda è diminuita di quasi il 6%.

A variare meno sono solo i costi: per un trilocale in affitto si spendono in media 801 euro, con una variazione percentuale negli ultimi sei mesi pari all’1%.

Continua la lettura

ROMA: offerta di abitazioni in locazione cresciuta del 76% in un anno, domanda scesa del 22%.

Non solo strade, negozi, stazioni e ristoranti, nelle grandi città d’arte italiane anche gli appartamenti sono rimasti vuoti: complice l’assenza di studenti e lavoratori fuori sede e il fermo turistico, le case non hanno più inquilini e il mercato degli affitti, nell’ultimo anno, ha visto esplodere l’offerta, con record vicini al 200% a Venezia e Milano.

Secondo l’ultimo Osservatorio di Immobiliare.it sulle locazioni in Italia, il Coronavirus ha cambiato direzione a tutti gli indicatori del comparto nelle principali città.
Se nel pre-pandemia, infatti, in questi centri l’offerta non riusciva a coprire la domanda in costante aumento, oggi si registra una situazione opposta, a cui però non è ancora corrisposto un crollo dei canoni medi richiesti.

Continua la lettura

BANCA D’ITALIA: analisi sul mercato degli affitti nelle città italiane, basato sugli annunci online

Banca-Italia-Offerta,-domanda-e-liquididità-del-mercato-delle-locazioni-immobiliari
Il lavoro analizza i più recenti andamenti nel mercato delle locazioni residenziali all’interno dei capoluoghi di provincia italiani, sulla base di una nuova banca dati di offerte di affitto.
Lo studio ne valuta innanzitutto la coerenza con le attuali fonti statistiche ufficiali.

Vengono successivamente esaminate le caratteristiche delle abitazioni offerte, le principali dinamiche del mercato e le determinanti dei canoni di locazione.
Si mostra, infine, che le caratteristiche fisiche di un’abitazione influenzano la probabilità che essa venga osservata nel mercato della proprietà ovvero in quello delle locazioni, illustrando le conseguenze che ne discendono per la stima del saggio di redditività delle abitazioni.

Continua la lettura

ROMA: nuovo accordo sui canoni concordati

contratto-concordato-Roma

Roma ha un nuovo accordo per la determinazione del canone concordato, dopo 15 anni dall’ultimo.
Uno strumento fondamentale sia per rispecchiare i cambiamenti che hanno trasformato la città dal 2004, sia per fare fronte all’emergenza abitativa, e che consente di calmierare il prezzo degli affitti.

L’accordo è stato firmato con la partecipazione dell’Assessore alle Politiche Abitative del Comune di Roma, Rosalia Alba Castiglione, dalle organizzazioni sindacali degli inquilini – Sunia Sicet, Uniat Aps, Unione inquilini, Feder.casa Confsal – e le associazioni della proprietà immobiliare Confedilizia, Uppi, Arpe, Asppi e Appc.

Continua la lettura