BANCA D’ITALIA: sondaggio congiunturale sul Mercato delle abitazioni, nel primo trimestre 2020


L’indagine sul mercato delle abitazioni condotta da Banca D’italia con Tecnoborsa ed Osservatorio del Mercato Immobiliare (OMI) dell’Agenzia delle Entrate, dal 18 maggio al 18 giugno 2020 presso 1.352 operatori immobiliari, mostra un peggioramento diffuso di opinioni e attese sul mercato delle abitazioni in Italia, a seguito dell’epidemia di Covid-19 e delle relative misure di contenimento.

Nel primo trimestre è decisamente scesa la quota di agenzie che hanno venduto almeno un immobile e sono diminuiti in misura marcata sia i potenziali acquirenti sia i mandati a vendere.
Secondo gli operatori, a causa dell’epidemia molti potenziali acquirenti avrebbero deciso di rinviare o rinunciare all’acquisto di un’abitazione e molte transazioni, per cui si era già raggiunto un accordo tra le parti, sarebbero state interrotte.

Continua la lettura

TECNOBORSA: indagine sulle famiglie italiane ed il mercato immobiliare


Dall’Indagine Tecnoborsa 2020, è emerso che nel biennio 2018-2019 circa il 6,9% delle famiglie intervistate ha acquistato un’abitazione e che la macroarea più attiva è stata quella del Nord-Ovest.
Come sempre la motivazione principale è stato il desiderio di risiedere in una casa di proprietà e le altre seguono con un notevole distacco e non presentano differenze rilevanti.

Dall’analisi delle caratteristiche dell’immobile acquistato, i tagli preferiti sono stati quelli medi e medio piccoli e, in particolare, è cresciuta la richiesta dei tagli tra i 71 e i 100 mq; inoltre, gli acquirenti hanno manifestato una leggera preferenza per le abitazioni già ristrutturate, lasciando all’ultimo posto quelle da ristrutturare.

Passando alle vendite, è emerso che il valore è un po’ inferiore rispetto a quello degli acquisti e, infatti, il 6,1% delle famiglie ha affermato di aver venduto un’abitazione; l’area meno attiva è stata quella del Sud e Isole.

Continua la lettura

Borsa Immobiliare di Roma: i valori correnti di mercato della Città metropolitana di Roma Capitale


Il Listino Ufficiale della Borsa Immobiliare di Roma, oltre a riportare semestralmente le quotazioni immobiliari dell’Area Metropolitana di Roma Capitale, presenta un apposito capitolo dedicato all’Osservatorio Immobiliare della BIR in cui analizza i principali dati relativi al mercato di riferimento.

In particolare, l’Osservatorio ha al suo interno una sezione specifica in cui vengono analizzate le principali informazioni – fornite dagli Agenti Accreditati BIR – sugli immobili transati dagli stessi e, in occasione di questo Listino, è stato svolto un ulteriore Focus sull’andamento della sola città di Roma intesa come Centro storico e Quartieri.

I PRINCIPALI RISULTATI:
Immobili collocati: per quanto riguarda gli immobili collocati nel corso di tutto il 2019, il 33,1% risulta concesso in locazione, il 66% è stato venduto.
Non si registrano, cambiamenti significativi rispetto a quanto rilevato nel 2018.

Continua la lettura

Tecnoborsa: indagine 2020 sulle famiglie romane e la casa “smart”


Come ogni anno il Centro Studi di Economia Immobiliare di Tecnoborsa ha svolto per la Borsa Immobiliare di Roma un’indagine sulle famiglie romane e il mercato immobiliare, approfondendo annualmente un tema particolare.
Nell’Indagine 2020 si è voluto analizzare quanto fossero adeguate tecnologicamente le abitazioni situate sul territorio della Capitale, cercando anche di sondare le intenzioni future delle famiglie per rendere le proprie case più smart.

Da tenere presente che le interviste alle famiglie sono state condotte prima dell’emergenza Covid-19.

La premessa è che a Roma il 35,2% degli intervistati ritiene la propria abitazione ecologica, il 51,3% ergonomica, il 44,6% cablata/smart e solo il 13,6% sportiva/pro-fitness.
Tutti valori al di sotto di quelli riscontrati nelle altre grandi città (Milano, Torino, Genova, Napoli e Palermo), ovvero i Comuni con più di 500.000 persone residenti.

Continua la lettura

Sondaggio congiunturale sul mercato delle abitazioni in Italia, nel IV trimestre 2019

Indagine-sul-mercato-delle-abitazioni-quarto-trimestre-2019
Secondo i risultati dell’indagine sul mercato delle abitazioni condotta da Bankitalia con Tecnoborsa e Agenzia delle Entrate, dal 10 gennaio al 7 febbraio 2020 presso 1.343 agenzie, nel IV trimestre del 2019 la quota di operatori che segnalano una diminuzione dei prezzi di vendita è diminuita.
Lo sconto medio rispetto alle richieste iniziali del venditore si è ridotto ma sono pressoché invariati i tempi di vendita, che restano più lunghi nelle aree non urbane.

La quota di agenzie che ha venduto almeno un immobile è aumentata e il saldo negativo fra giudizi di aumento e riduzione dei nuovi mandati si è attenuato. Il divario tra prezzi domandati e offerti resta la causa principale della cessazione dell’incarico a vendere.

La quota di compravendite finanziate tramite mutui ipotecari si è ulteriormente ridotta; il rapporto fra prestito e valore dell’immobile si conferma elevato.
Migliorano le attese sul mercato di riferimento e sul mercato nazionale, per queste ultime soprattutto nell’orizzonte di medio termine.

Continua la lettura

TECNOBORSA: indagine sulle famiglie romane e il mercato immobiliare, per il biennio 2017-2018

Il Listino Ufficiale della Borsa Immobiliare di Roma, oltre a riportare semestralmente le quotazioni immobiliari dell’Area Metropolitana di Roma Capitale, presenta un apposito capitolo dedicato all’Osservatorio Immobiliare, in cui riporta i dati dell’Indagine annuale curata dal Centro Studi sull’Economia Immobiliare – Csei di Tecnoborsa, di cui si riportano i principali risultati qui di seguito.

Acquisti effettuati:

A Roma, nel biennio 2017-2018, il 7,2% degli intervistati ha acquistato un’abitazione, un valore superiore alla media delle sei grandi città (Roma, Milano, Torino, Genova, Napoli e Palermo), che è del 6,7% e leggermente in crescita (0,2%) rispetto a quello rilevato per il biennio precedente 2016-2017.

Continua la lettura