CASE: prezzi stabili con richieste e compravendite in crescita, secondo gli operatori immobiliari

Real-estate-market

Crescono le compravendite immobiliari residenziali nelle città italiane, nel primo quadrimestre del 2021 rispetto al 2019.
Per il 51% degli operatori immobiliari FIMAA (Federazione italiana mediatori agenti d’affari, aderente a Confcommercio-Imprese per l’Italia) si è registrato un incremento delle transazioni e della domanda di acquisto delle abitazioni, che si rafforzerà ulteriormente per tutto il 2021.

Stabili i dati relativi all’offerta (per il 40%) e ai prezzi (per il 51,1%).

Questa la fotografia del “sentiment” del mercato immobiliare residenziale riferito al primo quadrimestre 2021, che evidenzia una fase di ripresa del settore, dopo la frenata del 2020.

Continua la lettura

PREZZI del mercato residenziale: l’andamento nel Q1 2021, in 56 paesi nel mondo (Italia +1,6%)

Knight-Frank-Prezzi-delle-case-dal-quarto-trimestre-2006-Media-globale-e-variazione-annua

A livello globale, i prezzi delle case stanno aumentando al tasso più rapido dal quarto trimestre del 2006.
Il Global House Price Index di Knight Frank – un mezzo per confrontare i prezzi medi in 56 paesi e territori – è aumentato del 7,3% nel primo trimestre del 2021.

La Turchia guida la classifica per la crescita annuale dei prezzi per il quinto trimestre consecutivo, ma – escludendo l’inflazione ed i prezzi reali – la crescita reale è di circa il 16% all’anno.
A parte la Turchia, la top ten è in gran parte composta da nazioni sviluppate, tra cui Nuova Zelanda (22%), Stati Uniti (13%), Svezia (13%), Austria (12%) e Canada (11%).

Continua la lettura

OMI: il Rapporto Immobiliare residenziale 2021 (558.000 compravendite | -7,7%)

OMI-Rapporto-immobiliare-residenziale-2021

Si è giunti ormai al ventesimo Rapporto sul mercato residenziale.
Anche quest’anno il Rapporto Immobiliare 2021, dell’Osservatorio del Mercato Immobiliare dell’Agenzia delle Entrate (OMI), si avvale della rinnovata collaborazione dell’Associazione Bancaria Italiana per l’elaborazione dell’indice di affordability.

La finalità del Rapporto è quella, consueta, di analizzare i dati di consuntivo del mercato immobiliare delle abitazioni, con riferimento all’anno trascorso, desunti dai diversi archivi amministrativi di Catasto, Pubblicità immobiliare, Registro e OMI, anche per il ruolo assegnato all’Osservatorio dal D.lgs. 72/2016.

Il Rapporto si articola nei seguenti capitoli:

Continua la lettura

Situazione e prospettive del mercato immobiliare italiano

MONISMA Intenzioni di acquisto di un’abitazione nei prossimi 12 mesi ed erogazioni di mutuo

Il mercato immobiliare italiano ha archiviato il 2020 con un andamento migliore delle attese, grazie ad una seconda metà d’anno particolarmente positiva sul fronte dei volumi di attività.
La domanda immobiliare ha trovato supporto nelle misure eccezionali di sostegno varate dal Governo e nelle favorevoli politiche monetarie e fiscali europee, che hanno facilitato l’accesso al credito e creato un’opportunità di allocazione del risparmio delle famiglie meno esposte alla crisi economica.

Nel 2020 sono aumentate le erogazioni di mutui, sostenute dal consistente ricorso a sostituzioni e surroghe nonché, soprattutto nella seconda metà del 2020, anche dalle richieste di nuovi finanziamenti.

Continua la lettura

MUTUI: tasso fisso in lieve rialzo, variabile al minimo storico

Nonostante le intenzioni della Bce di non aumentare i tassi, in futuro bisognerà attendersi nuovi rialzi.
Non tanto dell’Euribor, che è agganciato all’andamento del tasso sui depositi, quanto dell’Irs, che invece si muove liberamente sul mercato in base alle aspettative di inflazione.

L’anno appena passato del mercato dei mutui rimarrà alla storia per averci regalato i tassi di interesse più bassi di sempre.
Le iniezioni di liquidità decise dalla Bce per sostenere l’economia, hanno ridotto ai minimi termini tassi e spread, segnando un periodo fortunato per chi avesse deciso di stipulare.

Continua la lettura

NOMISMA: diminuzione dei prezzi delle abitazioni nel 2020 tra lo 0,7% (città intermedie) ed il 2,0% (grandi città).

Andamento mercato immobiliare

Si è svolta oggi la presentazione del Primo Rapporto sul Mercato Immobiliare 2021 da parte di Nomisma, importante società italiana con sede a Bologna, che realizza da più di 35 anni ricerche di mercato e consulenze.

Uno dei dati più significativi che sono emersi oggi, è stato il constatare una flessione del mercato immobiliare inferiore alle aspettative:

“Il calo fatto segnare sul versante delle compravendite residenziali (-7,7%) rappresenta un esito migliore anche delle attese più ottimistiche, a cui ha concorso il dinamismo registrato fuori dai maggiori centri urbani”.

Continua la lettura