ISTAT: aumento congiunturale (+1,7%) e tendenziale (+0,4%) dei prezzi delle abitazioni, nel secondo trimestre 2021

ISTAT-INDICI-DEI-PREZZI-DELLE-ABITAZIONI-NUOVE-ED-ESISTENTI-(IPAB)--I-trimestre-2010-II-trimestre-2021

Secondo le stime preliminari, nel secondo trimestre 2021, l’indice dei prezzi delle abitazioni (IPAB) acquistate dalle famiglie, per fini abitativi o per investimento, aumenta dell’1,7% rispetto al trimestre precedente e dello 0,4% nei confronti dello stesso periodo del 2020 (il tendenziale era +1,7% nel primo trimestre 2021).

L’aumento tendenziale dei prezzi delle abitazioni è attribuibile, in particolar modo, a quelli delle abitazioni nuove (+2,0%, in rallentamento, dal +4,0% nel primo trimestre).
Crescono di poco anche i prezzi delle abitazioni esistenti (+0,1%) che rallentano anch’essi (+1,2% nel trimestre precedente).

Continua la lettura

CASA: acquisti degli immigrati dimezzati con la pandemia, ma per il 2021 si stima una ripresa (+15,4% e fatturato +13,6%, rispetto al 2020)

Andamento-del-mercato-della-casa

L’acquisto di una casa in Italia è un traguardo importantissimo nel percorso di integrazione dei migranti, traguardo che per molti si è allontanto a causa della pandemia.

Secondo i dati pubblicati di recente da Scenari immobiliari nel suo Osservatorio Immigrati e Casa, nel biennio 2018-2019 le compravendite residenziali da parte di stranieri sono state 106.000, con un fatturato complessivo di 9,3 miliardi di euro.
A comprare erano per lo più persone residenti in Italia da almeno 10 anni e con una situazione lavorativa tale da poter ottenere un mutuo.

Per il 2020-2021, però, la stima delle compravendite è quasi dimezzata, con un totale di circa 56.000.

Continua la lettura

MUTUI: tutti i vantaggi della “pre-delibera”

Avere in mano il cosiddetto “voucher” agevola la ricerca e l’individuazione dell’immobile da acquistare, conoscendo già l’importo massimo finanziabile.

Una sorta di “pass creditizio” per la sottoscrizione del mutuo.
È questa, in estrema sintesi, la pre-delibera sul mutuo, detta anche “voucher mutuo”.

Un nuovo sistema che garantisce in anticipo l’elargizione del “finanziamento”, a determinate condizioni da parte della banca, prima ancora di dover poi passare all’effettiva richiesta nel corso di un’operazione immobiliare.

Continua la lettura

MUTUI: le aspettative sull’andamento, dopo l’estate

Probabile stop ai rialzi dei tassi per il prossimo futuro, già evidente dopo la prima parte dell’anno che ha fatto segnare in estate i primi cali dei valori.
A riservare qualche sorpresa potrebbero essere, invece, gli stessi Istituti di credito che stanno aumentando lo spread.

Che i mutui per l’acquisto delle case abbiano subìto piccoli rialzi con la ripresa delle attività, dopo la prima ondata di pandemia, è cosa nota.
A farne le spese è stato soprattutto il tasso fisso, che dopo un anno di valori ai minimi storici ha visto lievi rialzi per tutta la prima parte del 2021.

Continua la lettura

Analisi e prospettive del mercato immobiliare residenziale italiano

NOMISMA - mutui e numero compravendite residenziali 2021

Nella nota mensile pubblicata da Intesa Sanpaolo, riguardo il mercato immobiliare italiano, si evidenzia come lo stesso mostri un inatteso recupero del segmento residenziale.
Dopo la seconda ondata pandemica molte famiglie hanno manifestato la volontà di acquistare o cambiare casa.

I tassi d’indebitamento ancora molto favorevoli e la convinzione che il mattone rappresenti un investimento sicuro inducono i privati all’acquisto prevalentemente ad uso primario (prima casa e sostituzione), stimolati dalla voglia di migliorare la propria condizione abitativa, con spazi aggiuntivi (magari all’aperto), che possano garantire la convivenza di situazioni lavorative a distanza e le esigenze quotidiane della famiglia.

Continua la lettura

Aumentano le persone che vorrebbero cambiare casa nel 2021, con le nuove esigenze “post-covid”

Ricerca di una nuova casa

Il settore residenziale è in piena ripresa, e ad animarlo sono soprattutto coloro che hanno deciso di cambiare la propria casa in seguito all’emergenza sanitaria.
Da una parte, infatti, il Covid-19 ha fatto riscoprire l’importanza di un’abitazione confortevole, mentre dall’altra ha stravolto le nostre esigenze, ridisegnando quasi completamente le necessità.

La vicinanza al luogo di lavoro, per esempio, non è più un elemento fondamentale, mentre la rete wi-fi, le colonnine elettriche e gli spazi verdi contano sempre di più.
A fornire il quadro dei nuovi gusti degli italiani in materia di living, è stato l’Osservatorio CasaDoxa 2021.

Continua la lettura