ROMA: i dati sulle compravendite di box e posti auto (-0,7%) nel III trimestre 2020

Nell’analisi statistica elaborata dall’Osservatorio del Mercato Immobiliare dell’Agenzia delle Entrate, la situazione del mercato nazionale dei box e dei posti auto di Roma si conferma in diminuzione, ma con un tasso attenuato rispetto alla precedente rilevazione.

Il mercato di maggior peso è sempre quello di Roma, con gli specifici numeri che di seguito elenchiamo:

Numero di transazioni

III Trim 2019 IV Trim 2019 I Trim 2020 II Trim 2020 III Trim 2020
4.003 5.342 3.557 3.596 3.975

Variazione tendenziale annua di box e posti auto compravenduti:

II trim 2020/II trim 2019 III trim 2020/III trim 2019
-25,2 % -0,7 %

Fonte: Osservatorio del Mercato Immobiliare Residenziale – Statistiche terzo trimestre 2020 – 3 dicembre 2020

ROMA: i dati sul numero di compravendite di abitazioni (-9,5%) nel III trimestre 2020

OMi Serie storica variazioni tendenziali NTN dal 2011

All’interno delle statistiche relative alle compravendite immobiliari del III trimestre 2020, elaborate dall’Osservatorio del Mercato Immobiliare dell’Agenzia delle Entrate, si evidenziano alcuni dati relativi alla città di Roma.

Elenchiamo di seguito gli specifici numeri.

Numero di transazioni:

III Trim 2019 IV Trim 2019 I Trim 2020 II Trim 2020 III Trim 2020
7.481 8.588 6.746 6.715 6.767

Variazione tendenziale annua di abitazioni compravendute:

II trim 2020/II trim 2019 III trim 2020/III trim 2019
-23,4% -9,5%

Continua la lettura

OMI: aumento tendenziale (+3,1%) del numero di compravendite residenziali nel III trimestre 2020

OMI Mercato residenziale Statistiche III trimestre 2020

Il terzo trimestre 2020 segna una nuova inversione di tendenza per i volumi di compravendita nel settore residenziale che, dopo due periodi di forte calo, registra oltre 4.200 abitazioni scambiate in più rispetto al terzo trimestre 2019, con un tasso tendenziale pari al +3,1%.

È opportuno ribadire che in questo trimestre, il motivo della ripresa rilevata è legato alla sostanziale sospensione, da parte del Governo italiano, di buona parte delle misure di contenimento dell’epidemia di COVID-19.
Misure che, nei mesi precedenti, hanno condotto alla chiusura di tutte le attività non ritenute indispensabili e richiesto alle persone di non allontanarsi dalla propria abitazione se non per ragioni tassativamente necessarie.

Continua la lettura

BANCA D’ITALIA: sondaggio congiunturale sul mercato delle abitazioni, nel secondo trimestre 2020

mercato-delle-abitazioni-Banca-Italia-Tecnoborsa-OMI

Nell’indagine sul mercato delle abitazioni condotta da Banca D’italia con Tecnoborsa ed Osservatorio del Mercato Immobiliare (OMI) dell’Agenzia delle Entrate, dal 31 agosto al 20 settembre 2020 presso 1.403 operatori immobiliari, la quota di agenzie che segnala una flessione dei prezzi nel secondo trimestre è lievemente maggiore rispetto a quella che, nella precedente rilevazione, riportava un calo nel primo.

Ha continuato a scendere l’incidenza di quelle che hanno venduto almeno un immobile nel trimestre di riferimento.
Sono tuttavia migliorate le condizioni della domanda e le valutazioni sull’andamento dei mandati a vendere, a fronte della stabilità dei tempi di vendita e dello sconto medio sui prezzi richiesti dai venditori.

Continua la lettura

OMI: Rapporto mutui ipotecari 2019

La pubblicazione del nuovo Rapporto sui mutui ipotecari, elaborato dall’Osservatorio del mercato immobiliare dell’Agenzia delle Entrate, giunto alla sua terza edizione, analizza i dati di consuntivo del 2019, in serie storica dal 2004, relativi ai capitali finanziati a persone fisiche e imprese, a fronte di una garanzia fornita dal patrimonio immobiliare posseduto.

Il credito rappresenta una delle leve importanti affinché le famiglie e le imprese accedano al mercato immobiliare o al finanziamento della propria attività economica.

Continua la lettura

OMI: forte diminuzione tendenziale (-32,1%) nel numero di compravendite non residenziali del II trimestre 2020

OMI-NON-RESIDENZIALE-Statistiche-secondo-trimestre-2020
Le misure adottate dal Governo Italiano in occasione della recente epidemia da corona virus, hanno determinato, come era prevedibile, l’impatto più significativo nel secondo trimestre dell’anno dopo che i primi effetti si erano manifestati già nel primo (con riferimento in particolare al mese di marzo.

Il settore terziario-commerciale, dopo il -16,5% del trimestre precedente, ha segnato, in questo secondo trimestre, un vero e proprio crollo dei volumi di compravendita, con un tasso tendenziale (-32,1%) inferiore anche a quelli registrati nella crisi del mercato del 2012.

In termini assoluti si sono perse, rispetto all’analogo periodo del 2019, quasi 9.000 compravendite, passando da circa 27.000 a poco più di 18.000 unità immobiliari scambiate.

Continua la lettura