NOMISMA: si consolida la ripresa “emotiva” del mercato immobiliare (prezzi abitazioni +1,6% annuo | 5,5 mesi per la vendita | sconto 12,2% nel II semestre)

NOMISMA - 3° Rapporto sul Mercato Immobiliare 2021

Il mercato immobiliare italiano consolida la ripresa avviata oltre un anno fa, alla prima tregua concessa dall’ondata pandemica.
È quanto si legge nella Overview del Terzo Osservatorio sul Mercato Immobiliare dell’anno 2021, presentato in diretta streaming da Nomisma.

Secondo l’Istituto bolognese, l’inattesa capacità di rilancio dell’economia italiana – favorita dalle ingenti risorse associate al Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) e da una guida delle istituzioni percepita finalmente salda e credibile – ha rappresentato l’imprescindibile presupposto per riattivare la spinta all’acquisto immobiliare dettata, perlopiù, dal desiderio di miglioramento della propria condizione abitativa.

Continua la lettura

TECNOBORSA: indagine 2021 sulle famiglie romane e il mercato immobiliare (transazioni e mutui)

Famiglie-romane-e-mercato-immobiliare

Come ogni anno, il Centro Studi di Economia Immobiliare di Tecnoborsa ha svolto, per la Borsa Immobiliare di Roma, un’Indagine sulle famiglie romane e il mercato immobiliare.
Riportiamo di seguito le pricipali ed interessanti evidenze.

Acquisti effettuati:
A Roma, nel biennio 2019-2020, il 6,4% degli intervistati ha acquistato un’abitazione, un valore superiore alla media delle altre grandi città (Milano, Torino, Genova, Napoli e Palermo) che è del 5,2%.
Rispetto al biennio precedente, nella Capitale si è registrato un lieve calo di 0,8 punti percentuali.

Continua la lettura

BANCA D’ITALIA: sondaggio congiunturale sul mercato delle abitazioni, nel III trimestre 2021

Banca-D'Italia-Sondaggio-congiunturale-terzo-trimestre-2021

Secondo l’indagine condotta presso 1.425 agenti immobiliari dal 27 settembre al 22 ottobre 2021, si sono rafforzati i segnali di pressioni al rialzo sui prezzi di vendita.
Per la prima volta dall’inizio della rilevazione nel 2009, la quota di operatori che ravvisa un aumento delle quotazioni nel terzo trimestre rispetto al precedente è superiore, seppur lievemente, a quella di chi ne indica un calo.

Anche le attese di crescita delle quotazioni nel trimestre in corso sono divenute prevalenti rispetto alle aspettative di un calo dei listini.
Il miglioramento nei giudizi sulle condizioni della domanda, in atto dall’inizio dell’anno, si è, tuttavia, arrestato e lo sconto medio rispetto al prezzo iniziale richiesto dal venditore è tornato ad aumentare, seppur lievemente.

Continua la lettura

MUTUI: gli importi richiesti a ottobre raggiungono il valore più alto degli ultimi 10 anni (oltre 142.000 euro)

CRIF Andamento dell'importo medio dei Mutui Ipotecari richiesti ottobre 2021

A fronte di un deciso recupero delle compravendite residenziali (+73%, nel II trimestre dell’anno) e dei prezzi al metro quadro (+1,7% per i nuovi immobili nel terzo trimestre 2021 e +2,6% per quelli usati) nel mese di ottobre si registra una ulteriore crescita dell’importo medio dei mutui richiesti (+6,8%).
Che con 142.345 Euro, tocca il valore più elevato in assoluto degli ultimi 10 anni.

Malgrado questo, la dinamica del comparto fa segnare una nuova flessione (-16%, rispetto al mese di ottobre 2020), in linea con il trend del trimestre precedente, malgrado la costante crescita (+2,6 punti percentuali) delle istruttorie presentate dagli under 35, che oggi arrivano a piegare una quota record del 30% del totale.

È questo il quadro che emerge dall’analisi delle richieste registrate sul Sistema di Informazioni Creditizie di CRIF.

Continua la lettura

TECNOBORSA: indagine 2021 sulle famiglie italiane e il mercato immobiliare (Roma la città più attiva)

TECNOBORSA indagine sulle famiglie italiane 2021

Dall’Indagine biennale Tecnoborsa 2021, sulle sei maggiori città italiane, è emerso che nel biennio 2019-2020 c’è stato un rallentamento nella ripresa del mercato immobiliare.

Infatti, la quota delle famiglie che hanno dichiarato di aver acquistato un’abitazione (5,6%) è scesa di circa un punto percentuale tornando ai valori registrati nell’Indagine 2017.
Tale lieve calo è da imputarsi alla pandemia e ai ripetuti lockdown del 2020.

Tuttavia, la città più attiva è stata Roma (6,4%), anche se il valore è inferiore a quello riscontrato nel biennio 2017-2018.
Mentre Milano, Torino, Genova e Napoli presentano valori che si discostano poco dalla media del campione.
Invece, Palermo è quella che registra la percentuale più bassa (4%).

Continua la lettura

ISTAT: indici relativi alle compravendite immobiliari e mutui, in aumento nel quarto trimestre del 2020

ISTAT INDICE GENERALE DELLE COMPRAVENDITE DI UNITÀ IMMOBILIARI I trimestre 2008 - IV trimestre 2020,

Nel IV trimestre 2020, sono 245.240 le convenzioni notarili di compravendita e le altre convenzioni relative ad atti traslativi a titolo oneroso per unità immobiliari.

Le compravendite aumentano del 3,2% rispetto al trimestre precedente e del 4,9% su base annua ed in concomitanza delle misure adottate per il contenimento del Covid-19, nei primi sei mesi del 2020 si registra un forte calo delle compravendite.
Segue una ripresa nei mesi estivi, a seguito del graduale allentamento di tali misure, che nell’ultimo trimestre – seppure con intensità diverse – prosegue nell’andamento sia congiunturale che tendenziale.

Continua la lettura