Classe energetica: sempre più importante nella ricerca di una casa (+22%, nei primi 5 mesi del 2022)

Importanza della Classe energetica nella ricerca di una casa

Le persone stanno ponendo sempre maggiore interesse verso la classe energetica degli immobili, aspetto che sta diventando sempre più rilevante, soprattutto in questo momento di forte aumento dei costi dell’energia.

La classe energetica degli immobili rappresentata, dalla più performante a quella meno (A4, A3, A2, A1, B, C, D, E, F, G), indica il livello dei consumi energetici delle case sulla base di parametri funzionali e strutturali.

Continua la lettura

CASA: domanda in diminuzione del 3% rispetto al 2021 (Roma -0,3%)

Ricerca-casa

Rispetto al 2021, quando la domanda di immobili in vendita era notevolmente cresciuta nel confronto con l’anno precedente, questi ultimi mesi hanno evidenziato un’inversione del trend che coinvolge in modo pressoché omogeneo tutto il Paese.

A maggio 2022, infatti, il dato nazionale è in calo del 2,7% rispetto allo stesso mese del 2021, con tutte le aree in rosso ad esclusione del Nord Est dove invece la domanda mostra un segno più.
È quanto emerge da un’analisi condotta da Immobiliare.it Insights, business unit specializzata in studi di mercato di Immobiliare.it, uno dei maggiori portali immobiliari in Italia.

Continua la lettura

MUTUI: trend positivo per l’acquisto di abitazioni (+9.5%) e crollo delle surroghe (-73.1%), nel primo trimestre del 2022

Trend dei mutui

Nei primi tre mesi del 2022 si conferma una dinamica positiva per i mutui immobiliari alle famiglie consumatrici destinati all’acquisto casa, mentre crollano le surroghe.

Nonostante le incertezze generate dal contesto geopolitico e dall’inflazione in aumento, anche nei primi tre mesi del 2022 la crescita prosegue per i mutui d’acquisto abitazione (+9.5%).
Tale trend è il risultato della ripresa della domanda delle famiglie e di politiche creditizie degli operatori meno restrittive, seppure più prudenti rispetto al periodo pre-Covid.

Queste le principali evidenze che emergono dalla 52a edizione dell’Osservatorio sul Credito al Dettaglio realizzato da Assofin, CRIF e Prometeia.

Continua la lettura

Dati Statistici Notarili: incremento del numero di mutui nel 2021 (+23% sul 2020, +13% sul 2019) e delle donazioni

Dati Statistici Notarili sul 2021 - Mutui e donazioni

Nel precedente articolo è stato già precisato come il 2021 sia stato caratterizzato da un incremento senza precedenti del mercato immobiliare italiano, con un incremento delle compravendite di immobili del +34,64%, rispetto al 2020.

Esaminiamo ora gli specifici dati relativi ai Mutui ed alle donazioni:

Continua la lettura

BANCA D’ITALIA | Lazio: prezzi delle abitazioni cresciuti del 4,5%, peso attività reali delle famiglie superiore alla media nazionale ed erogazione mutui in forte aumento

Banca D’Italia | Economie regionali – L’economia del Lazio – Rapporto annuale 2022

Nel 2021, secondo l’indicatore trimestrale dell’economia regionale (ITER) della Banca d’Italia, l’attività economica del Lazio è cresciuta del 6,3%, poco meno del dato nazionale (6,6%).

Dopo il forte rimbalzo registrato nel secondo trimestre, rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente che era stato caratterizzato dal lockdown, il recupero dell’attività è proseguito a ritmi più contenuti.
Nel complesso i livelli di attività rimangono ancora di 3 punti percentuali inferiori a quelli precedenti la pandemia.

Continua la lettura

Dati Statistici Notarili: pubblicato il rapporto sul mercato immobiliare del 2021 (628.137 abitazioni, +34,64% sul 2020)

NOTARIATO Compravendita immobili 2021 per mese

In ripresa le compravendite nel 2021, rispetto al 2020, con un aumento del 34,64%.
Nel II semestre, le compravendite di beni immobili sono aumentate del +6,58% rispetto al I semestre.

Restano al Nord i maggiori volumi di scambio nel 2021, con la Regione Lombardia in testa alla classifica (271.034 compravendite) con il 19,43% degli immobili scambiati sull’intero territorio nazionale ed un aumento del +2,51% nel secondo semestre, rispetto al primo.
Seguono il Veneto con il 9,30% ed il Piemonte con il 9,27%.

In quarta posizione la Regione Lazio con 122.766 compravendite, pari all’8,80% degli immobili scambiati sull’intero territorio nazionale ed un aumento del +1,86% nel secondo semestre, rispetto al primo.

Continua la lettura