BANCA D’ITALIA: sondaggio congiunturale sul mercato delle abitazioni, nel I trimestre 2021

BANCA-ITALIA-Sondaggio-congiunturale-mercato-abitazioni-primo-trimestre-2021

Nell’indagine condotta presso 1.323 agenti immobiliari dal 29 marzo al 30 aprile 2021, condotta da Banca D’Italia con Tecnoborsa ed Osservatorio del Mercato Immobiliare (OMI) dell’Agenzia delle Entrate, più del 60% degli operatori segnala una sostanziale stabilità dei prezzi rispetto alla precedente rilevazione.
La quota di coloro che riferiscono quotazioni in diminuzione è scesa, ma resta di poco superiore a un quarto del totale.

I giudizi sulle condizioni della domanda sono migliorati nelle aree non urbane, ma si confermano sfavorevoli nelle città e l’andamento dei nuovi incarichi a vendere è rimasto ovunque negativo.
I tempi di vendita e lo sconto medio rispetto al prezzo iniziale richiesto dal venditore, sono lievemente diminuiti.

Continua la lettura

CASA: riflessioni, esigenze e necessità di cambiamento dopo il Covid-19

Mercato immobiliare post covid

A distanza di due anni Tecnoborsa è tornata sul tema dell’abitare nelle sei maggiori città italiane, ovvero con oltre 500.000 persone residenti: Roma, Milano, Torino, Genova, Napoli e Palermo.
Mai come in quest’ultimo periodo si sono verificati fenomeni che hanno influito e influiranno sul modo di vivere la propria casa, alla luce dell’emergenza determinata dal Covid-19.

A partire da marzo 2020, prima ci ha costretti tra le mura domestiche condividendo come non mai la quotidianità e gli spazi con familiari, coinquilini e vicini, poi – in molti casi – ha dettato legge sul nostro lavoro, anche qui obbligandoci ad adattare le nostre case a ufficio o a seguire lezioni da remoto senza poter uscire.
Per questo stesso motivo molte delle nostre attività sono state ridotte al minimo, dalla spesa allo sport. Tutti fattori che hanno aumentato la consapevolezza dell’importanza del luogo ove si vive, mettendone in luce pregi e difetti.

Continua la lettura

BANCA D’ITALIA: poche luci, molte ombre nel sondaggio congiunturale sul mercato delle abitazioni relativo al terzo trimestre 2020

BANCA D'ITALIA Sondaggio congiunturale sul mercato dele abitazioni

Il Sondaggio congiunturale sul mercato delle abitazioni in Italia è stato avviato nel gennaio 2009 da Banca d’Italia e Tecnoborsa e prosegue, a partire dall’edizione di ottobre 2010, anche con la cooperazione dell’Osservatorio del Mercato Immobiliare (OMI) dell’Agenzia delle Entrate.

L’obiettivo del sondaggio è quello di ottenere le valutazioni degli agenti immobiliari sull’andamento del mercato immobiliare, sia per quanto attiene le compravendite di immobili residenziali che per quanto riguarda il mercato degli affitti.

Nell’indagine condotta dal 4 novembre al 9 dicembre 2020, presso 1.490 agenti immobiliari, la quota di agenzie che hanno venduto almeno un immobile nel terzo trimestre è risalita su valori in linea con quelli precedenti lo scoppio dell’epidemia di Covid-19.
Il saldo percentuale negativo, fra la quota di coloro che riportano una flessione ed un incremento dei prezzi, è rimasto stabile rispetto alla precedente rilevazione.

Continua la lettura

TECNOBORSA: indagine sul rapporto tra le famiglie italiane e gli operatori immobiliari

Dall’Indagine Tecnoborsa 2020 è emerso che più della metà delle famiglie che hanno acquistato un’abitazione nel biennio 2018-2019 hanno fatto ricorso all’agenzia immobiliare.
Inoltre, il dato si presenta in crescita dell’1% rispetto al biennio precedente.

Esaminando i diversi canali attraverso i quali le famiglie sono venute a conoscenza del bene acquistato, prevalgono i social network, il passaparola ed i siti Internet specializzati.

Continua la lettura

BANCA D’ITALIA: sondaggio congiunturale sul mercato delle abitazioni, nel secondo trimestre 2020

mercato-delle-abitazioni-Banca-Italia-Tecnoborsa-OMI

Nell’indagine sul mercato delle abitazioni condotta da Banca D’italia con Tecnoborsa ed Osservatorio del Mercato Immobiliare (OMI) dell’Agenzia delle Entrate, dal 31 agosto al 20 settembre 2020 presso 1.403 operatori immobiliari, la quota di agenzie che segnala una flessione dei prezzi nel secondo trimestre è lievemente maggiore rispetto a quella che, nella precedente rilevazione, riportava un calo nel primo.

Ha continuato a scendere l’incidenza di quelle che hanno venduto almeno un immobile nel trimestre di riferimento.
Sono tuttavia migliorate le condizioni della domanda e le valutazioni sull’andamento dei mandati a vendere, a fronte della stabilità dei tempi di vendita e dello sconto medio sui prezzi richiesti dai venditori.

Continua la lettura

BANCA D’ITALIA: sondaggio congiunturale sul Mercato delle abitazioni, nel primo trimestre 2020


L’indagine sul mercato delle abitazioni condotta da Banca D’italia con Tecnoborsa ed Osservatorio del Mercato Immobiliare (OMI) dell’Agenzia delle Entrate, dal 18 maggio al 18 giugno 2020 presso 1.352 operatori immobiliari, mostra un peggioramento diffuso di opinioni e attese sul mercato delle abitazioni in Italia, a seguito dell’epidemia di Covid-19 e delle relative misure di contenimento.

Nel primo trimestre è decisamente scesa la quota di agenzie che hanno venduto almeno un immobile e sono diminuiti in misura marcata sia i potenziali acquirenti sia i mandati a vendere.
Secondo gli operatori, a causa dell’epidemia molti potenziali acquirenti avrebbero deciso di rinviare o rinunciare all’acquisto di un’abitazione e molte transazioni, per cui si era già raggiunto un accordo tra le parti, sarebbero state interrotte.

Continua la lettura