BANCA D’ITALIA: poche luci, molte ombre nel sondaggio congiunturale sul mercato delle abitazioni relativo al terzo trimestre 2020

BANCA D'ITALIA Sondaggio congiunturale sul mercato dele abitazioni

Il Sondaggio congiunturale sul mercato delle abitazioni in Italia è stato avviato nel gennaio 2009 da Banca d’Italia e Tecnoborsa e prosegue, a partire dall’edizione di ottobre 2010, anche con la cooperazione dell’Osservatorio del Mercato Immobiliare (OMI) dell’Agenzia delle Entrate.

L’obiettivo del sondaggio è quello di ottenere le valutazioni degli agenti immobiliari sull’andamento del mercato immobiliare, sia per quanto attiene le compravendite di immobili residenziali che per quanto riguarda il mercato degli affitti.

Nell’indagine condotta dal 4 novembre al 9 dicembre 2020, presso 1.490 agenti immobiliari, la quota di agenzie che hanno venduto almeno un immobile nel terzo trimestre è risalita su valori in linea con quelli precedenti lo scoppio dell’epidemia di Covid-19.
Il saldo percentuale negativo, fra la quota di coloro che riportano una flessione ed un incremento dei prezzi, è rimasto stabile rispetto alla precedente rilevazione.

Continua la lettura

BANCA D’ITALIA: previsioni macroeconomiche 2020-2023 (PIL +2,5%, con alcune incertezze)

BANCA D'ITALIA-Proiezioni macroeconomiche ITALIA dal 2020 al 2023

La Banca d’Italia diffonde le proprie proiezioni macroeconomiche per l’Italia, nel quadriennio 2020-2023.
Le proiezioni sono state elaborate dagli esperti della Banca d’Italia, nell’ambito dell’esercizio coordinato dell’Eurosistema.

Dopo il ritorno a una crescita economica sostenuta nel terzo trimestre, cui hanno contribuito le politiche di sostegno messe in atto dal Governo, dall’Unione Europea e dall’Eurosistema, il forte aumento dei contagi degli ultimi mesi si sta riflettendo sulle prospettive di breve termine.

Continua la lettura

BANCA D’ITALIA – L’economia della Regione Lazio: mercato immobiliare, mutui e depositi

BANCA-D'ITALIA-L'economia-del-Lazio-novembre-2020

La crisi pandemica, iniziata nei primi mesi dell’anno, si è riflessa severamente sull’economia della regione Lazio.
Nel primo semestre del 2020, sulla base dell’Indicatore trimestrale dell’economia regionale (ITER) elaborato dalla Banca d’Italia, l’attività economica nel Lazio si sarebbe contratta di 10,3 punti percentuali, rispetto allo stesso periodo dello scorso anno (in Italia dell’11,8).

Secondo le previsioni della Svimez, nel 2020 il PIL del Lazio diminuirebbe poco meno della media italiana.

Continua la lettura

BANCA D’ITALIA: i rendimenti medi lordi dei titoli pubblici

Rendimento dei titoli di stato a ottobre 2020

La Banca d’Italia comunica, per il mese di ottobre, i rendimenti medi lordi dei titoli pubblici a reddito fisso, di seguito riportati:

Rendistato (media mensile dei rendimenti di un campione di titoli pubblici a tasso fisso, attualmente costituito dai BTP soggetti a imposta e con vita residua superiore all’anno.): +0,414

Continua la lettura

BANCA D’ITALIA: sondaggio congiunturale sul mercato delle abitazioni, nel secondo trimestre 2020

mercato-delle-abitazioni-Banca-Italia-Tecnoborsa-OMI

Nell’indagine sul mercato delle abitazioni condotta da Banca D’italia con Tecnoborsa ed Osservatorio del Mercato Immobiliare (OMI) dell’Agenzia delle Entrate, dal 31 agosto al 20 settembre 2020 presso 1.403 operatori immobiliari, la quota di agenzie che segnala una flessione dei prezzi nel secondo trimestre è lievemente maggiore rispetto a quella che, nella precedente rilevazione, riportava un calo nel primo.

Ha continuato a scendere l’incidenza di quelle che hanno venduto almeno un immobile nel trimestre di riferimento.
Sono tuttavia migliorate le condizioni della domanda e le valutazioni sull’andamento dei mandati a vendere, a fronte della stabilità dei tempi di vendita e dello sconto medio sui prezzi richiesti dai venditori.

Continua la lettura

BANCA D’ITALIA: sondaggio congiunturale sul Mercato delle abitazioni, nel primo trimestre 2020


L’indagine sul mercato delle abitazioni condotta da Banca D’italia con Tecnoborsa ed Osservatorio del Mercato Immobiliare (OMI) dell’Agenzia delle Entrate, dal 18 maggio al 18 giugno 2020 presso 1.352 operatori immobiliari, mostra un peggioramento diffuso di opinioni e attese sul mercato delle abitazioni in Italia, a seguito dell’epidemia di Covid-19 e delle relative misure di contenimento.

Nel primo trimestre è decisamente scesa la quota di agenzie che hanno venduto almeno un immobile e sono diminuiti in misura marcata sia i potenziali acquirenti sia i mandati a vendere.
Secondo gli operatori, a causa dell’epidemia molti potenziali acquirenti avrebbero deciso di rinviare o rinunciare all’acquisto di un’abitazione e molte transazioni, per cui si era già raggiunto un accordo tra le parti, sarebbero state interrotte.

Continua la lettura