BANCA D’ITALIA: Taeg dei mutui in crescita (1,81%), a novembre 2021

Andamento mutui

Nel report “Banche e moneta: serie nazionali“, condotto e pubblicato dalla Banca d’Italia, viene evidenziato che nel mese di novembre 2021 i tassi di interesse sui mutui si sono collocati all’1,81%, registrando un lieve aumento rispetto all’1,79% di ottobre del medesimo anno.

I dati resi noti da Bankitalia e pubblicati nello studio sono relativi al TAEG (Tasso Annuale Effettivo Globale), che comprende le spese accessorie dei prestiti finalizzati all’acquisto di un immobile a uso abitativo.

Il TAEG è aumentato nel primo semestre dell’anno, nello specifico da gennaio (1,61%) a giugno (1,77%), per poi seguire un andamento altalenante, che ha registrato nel dettaglio i seguenti valori:

Continua la lettura

BANCA D’ITALIA: domanda di mutui da parte delle famiglie in crescita anche nel I semestre del 2021

BANCA-DITALIA-domanda-mutui-delle-famiglie-primo-semestre-2021

Nel mese di settembre del 2021 le filiali regionali della Banca d’Italia hanno condotto la nuova edizione dell’indagine sulle banche a livello territoriale (Regional Bank Lending Survey – RBLS), che rileva l’andamento della domanda e dell’offerta di credito e della raccolta bancaria nelle diverse ripartizioni geografiche, per il primo semestre del 2021.

La domanda di mutui per l’acquisto di abitazioni da parte delle famiglie ha continuato a crescere nella prima parte del 2021, trainata anche dalle migliori prospettive del mercato immobiliare.
L’incremento ha interessato tutte le aree del Paese, ma è stato lievemente più marcato nel Nord Ovest e nel Mezzogiorno.

Continua la lettura

BANCA D’ITALIA: sondaggio congiunturale sul mercato delle abitazioni, nel III trimestre 2021

Banca-D'Italia-Sondaggio-congiunturale-terzo-trimestre-2021

Secondo l’indagine condotta presso 1.425 agenti immobiliari dal 27 settembre al 22 ottobre 2021, si sono rafforzati i segnali di pressioni al rialzo sui prezzi di vendita.
Per la prima volta dall’inizio della rilevazione nel 2009, la quota di operatori che ravvisa un aumento delle quotazioni nel terzo trimestre rispetto al precedente è superiore, seppur lievemente, a quella di chi ne indica un calo.

Anche le attese di crescita delle quotazioni nel trimestre in corso sono divenute prevalenti rispetto alle aspettative di un calo dei listini.
Il miglioramento nei giudizi sulle condizioni della domanda, in atto dall’inizio dell’anno, si è, tuttavia, arrestato e lo sconto medio rispetto al prezzo iniziale richiesto dal venditore è tornato ad aumentare, seppur lievemente.

Continua la lettura

BANCA D’ITALIA: qualche miglioramento delle attese economiche, nell’indagine straordinaria sulle famiglie italiane (quinta edizione)

BANCA ITALIA QUINTA EDIZIONE DELL'INDAGINE STRAORDINARIA SULLE FAMIGLIE ITALIANE

Alla fine di aprile, prima dell’allentamento delle misure per il contenimento della diffusione del virus (DL 52/2021), la Banca d’Italia ha condotto la quinta edizione dell’Indagine Straordinaria sulle Famiglie italiane (ISF), per raccogliere informazioni sulle loro condizioni economiche e aspettative.
Le interviste sono state curate dai ricercatori della Banca d’Italia ed hanno coinvolto quasi 2.500 nuclei familiari, che avevano partecipato anche alla quarta edizione dell’indagine.

Rispetto a inizio anno si è osservato un miglioramento delle attese sulla situazione economica generale e sul mercato del lavoro, a fronte di una sostanziale invarianza delle valutazioni sul proprio reddito familiare e sui comportamenti di consumo e risparmio.

Le principali evidenze che emergono da un’analisi descrittiva dei dati, sono le seguenti:

Continua la lettura

BANCA D’ITALIA: sondaggio congiunturale sul mercato delle abitazioni, nel II trimestre 2021

Sondaggio congiunturale sul mercato abitazioni Italia - II trimestre 2021

Secondo l’indagine – condotta da Banca D’Italia con Tecnoborsa ed Osservatorio del Mercato Immobiliare (OMI) dell’Agenzia delle Entrate – presso 1.192 agenti immobiliari dal 21 giugno al 26 luglio 2021, rimane ampiamente prevalente la quota di operatori che segnala la stabilità dei prezzi delle abitazioni, con un rafforzamento dei segnali di pressioni al rialzo.

Coerentemente con tali sviluppi, lo sconto medio rispetto al prezzo iniziale richiesto dal venditore è lievemente diminuito.
I giudizi sulle condizioni della domanda sono migliorati, sostenuti soprattutto da quelli più favorevoli nelle aree non urbane, mentre l’andamento dei nuovi incarichi a vendere è rimasto ovunque negativo.

Continua la lettura

BANCA D’ITALIA: richiesta di mutui in crescita, lieve aumento della durata media e criteri di concessione più restrittivi, nel secondo semestre del 2020

Caratteristiche-dei-mutui-erogati-evoluzione-temporale-(valori-percentuali-e-anni)

Nei mesi di febbraio e marzo del 2021 le filiali regionali della Banca d’Italia hanno condotto la nuova edizione dell’indagine sulle banche a livello territoriale (Regional Bank Lending Survey, RBLS), che rileva l’andamento della domanda e dell’offerta di credito e della raccolta bancaria nelle diverse ripartizioni geografiche, per il secondo semestre del 2020.

La rilevazione riproduce in larga parte le domande contenute nell’analoga indagine realizzata dall’Eurosistema, caratterizzandosi per il dettaglio territoriale e settoriale, il diverso profilo temporale (semestrale, invece che trimestrale) e per il maggior numero di banche coinvolte (più di 260, nell’ultima rilevazione).

I principali risultati della rilevazione sono riportati di seguito:

Continua la lettura