BANCA D’ITALIA: sondaggio congiunturale sul mercato delle abitazioni, nel I trimestre 2021

BANCA-ITALIA-Sondaggio-congiunturale-mercato-abitazioni-primo-trimestre-2021

Nell’indagine condotta presso 1.323 agenti immobiliari dal 29 marzo al 30 aprile 2021, condotta da Banca D’Italia con Tecnoborsa ed Osservatorio del Mercato Immobiliare (OMI) dell’Agenzia delle Entrate, più del 60% degli operatori segnala una sostanziale stabilità dei prezzi rispetto alla precedente rilevazione.
La quota di coloro che riferiscono quotazioni in diminuzione è scesa, ma resta di poco superiore a un quarto del totale.

I giudizi sulle condizioni della domanda sono migliorati nelle aree non urbane, ma si confermano sfavorevoli nelle città e l’andamento dei nuovi incarichi a vendere è rimasto ovunque negativo.
I tempi di vendita e lo sconto medio rispetto al prezzo iniziale richiesto dal venditore, sono lievemente diminuiti.

Continua la lettura

BANCA D’ITALIA: indagine straordinaria sulle famiglie italiane

People-trend

Tra la fine di febbraio e l’inizio di marzo del 2021, prima delle nuove misure di contenimento dell’emergenza sanitaria, la Banca d’Italia ha condotto la quarta edizione della “Indagine Straordinaria sulle Famiglie italiane” (ISF), per raccogliere informazioni riguardo agli effetti dell’epidemia di Covid-19 sulla situazione economica e sulle aspettative delle famiglie.

Le attese sulle prospettive dell’economia e sul mercato del lavoro sono migliorate, ma le famiglie non si aspettano che l’emergenza sanitaria sia superata in tempi brevi.
Poco meno di un terzo dei nuclei ha riferito di aver subito un calo del reddito nell’ultimo mese, nonostante il peggioramento delle condizioni reddituali sia mitigato dalle misure di sostegno al reddito.

Continua la lettura

BANCA D’ITALIA: caute intenzioni di consumo delle famiglie, con qualche segnale di ripresa delle transazioni immobiliari

BANCA-DITALIA-bollettino-economico-di-aprile-2021

Il recente Bollettino Economico di Banca d’Italia, mette in luce un contesto di ripresa per il settore immobiliare.
La prosecuzione delle campagne di vaccinazione e il sostegno da parte delle politiche economiche si sono riflessi in un miglioramento delle prospettive globali.

Nel breve periodo restano però incertezze legate all’evoluzione della pandemia e alle sue ripercussioni sull’economia, per i ritardi nelle campagne di vaccinazione e il diffondersi di nuove varianti.
Le famiglie intervistate dalla Banca d’Italia indicano una graduale ripresa delle intenzioni di consumo, ma la propensione al risparmio rimane elevata.

Continua la lettura

BANCA D’ITALIA: indagine straordinaria sulle famiglie italiane

BANKITALIA INDAGINE STRAORDINARIA SULLE FAMIGLIE ITALIANE NEL 2020

Alla fine di novembre 2020 la Banca d’Italia ha condotto la terza edizione dell’Indagine Straordinaria (ISF), che ha coinvolto oltre 2.000 nuclei familiari (che avevano partecipato anche alla seconda edizione dell’indagine), per raccogliere informazioni riguardo agli effetti dell’epidemia di Covid-19 sulla situazione economica e sulle aspettative delle famiglie.

Durante la seconda ondata pandemica, le condizioni economiche attuali e prospettiche sono peggiorate rispetto all’estate, ma si sono tuttavia mantenute meno negative di quelle riportate nella prima ondata.
Un terzo delle famiglie ha riferito di aver subito una riduzione del reddito nel 2020 e, tra queste, solo un quinto ne prefigura una ripresa nel corso del 2021.

Continua la lettura

BANCA D’ITALIA: aspetti positivi e negativi nel sondaggio congiunturale sul mercato delle abitazioni del quarto trimestre 2020

BANCA D'ITALIA-Sondaggio-congiunturale-mercato-abitazioni-quarto-trimestre-2020

Nell’indagine condotta presso 1.269 agenti immobiliari dal 13 gennaio al 10 febbraio 2021, la quota di agenzie che ha venduto almeno un immobile nel quarto trimestre 2020 è nuovamente salita, attestandosi quasi sui valori di un anno prima.
La maggior parte degli operatori riferisce una sostanziale stabilità dei prezzi rispetto alla precedente rilevazione, mentre un terzo del campione segnala quotazioni in diminuzione.

I giudizi sulle condizioni della domanda e sull’andamento dei nuovi incarichi a vendere sono peggiorati. I tempi di vendita sono rimasti stabili, ma a fronte di un lieve incremento dello sconto medio sul prezzo richiesto dal venditore.

Si conferma l’indicazione secondo cui, dopo lo scoppio della pandemia, sarebbe aumentata la dimensione media delle abitazioni oggetto di compravendita.

Continua la lettura

BANCA D’ITALIA: poche luci, molte ombre nel sondaggio congiunturale sul mercato delle abitazioni relativo al terzo trimestre 2020

BANCA D'ITALIA Sondaggio congiunturale sul mercato dele abitazioni

Il Sondaggio congiunturale sul mercato delle abitazioni in Italia è stato avviato nel gennaio 2009 da Banca d’Italia e Tecnoborsa e prosegue, a partire dall’edizione di ottobre 2010, anche con la cooperazione dell’Osservatorio del Mercato Immobiliare (OMI) dell’Agenzia delle Entrate.

L’obiettivo del sondaggio è quello di ottenere le valutazioni degli agenti immobiliari sull’andamento del mercato immobiliare, sia per quanto attiene le compravendite di immobili residenziali che per quanto riguarda il mercato degli affitti.

Nell’indagine condotta dal 4 novembre al 9 dicembre 2020, presso 1.490 agenti immobiliari, la quota di agenzie che hanno venduto almeno un immobile nel terzo trimestre è risalita su valori in linea con quelli precedenti lo scoppio dell’epidemia di Covid-19.
Il saldo percentuale negativo, fra la quota di coloro che riportano una flessione ed un incremento dei prezzi, è rimasto stabile rispetto alla precedente rilevazione.

Continua la lettura