OMI: le Statistiche 2020 del Catasto edilizio urbano, con le variazioni rispetto al 2019

OMI-stock-residenziale-2020-province-italiane

Le ‘Statistiche catastali’, giunte alla quindicesima edizione, rappresentano una sintesi completa sull’entità e le caratteristiche dello stock dei fabbricati, così come censito nella banca dati del Catasto Edilizio Urbano aggiornato al 31 dicembre 2020.
Sono riferite a tutto il territorio nazionale, comprendendo anche lo stock immobiliare delle province di Trento e Bolzano, che gestiscono in proprio gli archivi censuari del Catasto.

Si tratta di informazioni che riguardano un totale di oltre 76 milioni di beni, fra unità immobiliari urbane ed altre tipologie immobiliari che non producono reddito.

Continua la lettura

ISTAT: forte aumento del numero dei permessi di costruire e delle superfici utili, nel primo trimestre 2021

ISTAT-SUPERFICIE-UTILE-ABITABILE-E-NON-RESIDENZIALE,-NUMERO-DI-ABITAZIONI-I-trimestre-2009–I-trimestre-2021

Nel primo trimestre 2021, nel comparto residenziale, si stima una crescita congiunturale del 6,3% per il numero di abitazioni e dell’11,1% per la superficie utile.

Anche la superficie dei permessi relativi a fabbricati non residenziali è in marcata crescita rispetto al trimestre precedente (+20,1%).

La stima del numero di abitazioni dei nuovi fabbricati residenziali, al netto della stagionalità, si colloca poco al di sopra della soglia delle 14.600 unità.
La superficie utile abitabile è di circa 1,29 milioni di metri quadrati, mentre quella non residenziale sale al di sopra dei 2,9 milioni di metri quadrati.

Continua la lettura

Crescita della ricerca di abitazioni in affitto (+58%), nel primo semestre 2021

Le ricerche degli affitti nel primo semestre 2021 sono in forte crescita, in questo periodo infatti è stato rilevato un boom di ricerche di immobili in affitto su Casa.it, con quasi il 60% in più rispetto al 2019 ed al 2020.
Casa.it presenta, quindi, la classifica degli immobili in affitto più cercati nel primo semestre del 2021, con luoghi, tipologie, metrature e prezzi.

Dopo una sostanziale stabilità delle ricerche nel primo semestre del 2020, rispetto a quello precedente, nel primo semestre del 2021 le ricerche di immobili in affitto sono state in forte crescita.
Su Casa.it le visualizzazioni degli immobili in affitto sono cresciute del +58%, rispetto al primo semestre del 2019 ed al primo semestre del 2020.

Continua la lettura

CRIF: incremento tendenziale del +20,6% delle richieste di mutui e surroghe delle famiglie italiane, nel primo semestre 2021 (con surroghe in diminuzione)

CRIF: andamento-mutui-casa

Il progressivo rientro dell’emergenza sanitaria, tassi di interessi e prezzi al metro quadro degli immobili sempre prossimi a minimi storici degli ultimi anni, interventi a sostegno dei giovani e delle famiglie oltre a un clima di crescente fiducia, stimolano una solida e convincente ripresa del mercato dei mutui nella prima parte dell’anno.

Nel secondo trimestre dell’anno la dinamica in atto è sostenuta dalla vivacità dei richiedenti con età inferiore ai 36 anni, che continuano ad aumentare il loro peso anche grazie alle agevolazioni recentemente varate per sostenere il comparto.
È quanto emerge dalla Bussola CRIF-MutuiSupermarket, del secondo Trimestre 2021.

Continua la lettura

ISTAT: diminuzione congiunturale della produzione nelle costruzioni a maggio 2021 (-3,6%), ma crescita rispetto al trimestre precedente (+7,8%)

ISTAT PRODUZIONE NELLE COSTRUZIONI e INDICE DESTAGIONALIZZATO E MEDIA MOBILE A TRE MESI Gennaio 2016-maggio 2021

A maggio 2021 si stima che l’indice destagionalizzato della produzione nelle costruzioni diminuisca del 3,6% rispetto ad aprile.
Nella media del trimestre marzo–maggio 2021, la produzione nelle costruzioni aumenta del 7,8% rispetto al trimestre precedente.

Su base tendenziale, l’indice grezzo della produzione nelle costruzioni aumenta del 37,3%, mentre l’indice corretto per gli effetti di calendario (i giorni lavorativi di calendario sono stati 21 contro i 20 di maggio 2020) registra una crescita del 32,6%.

Continua la lettura

Superbonus 110%: in diminuzione le famiglie interessate ad usufruirne, causa incertezze e scoraggiamento

MISE-Superbonus-e-Sismabonu

Ad un anno dal lancio della misura Superbonus 110%, il quadro attuale sull’andamento degli interventi mostra un “percorso diventato a ostacoli” e si registra un primo “effetto di rassegnazione e scoraggiamento” da parte delle famiglie italiane.

I motivi sono vari, in primis l’incertezza sulle decisioni normative, l’inadeguatezza delle informazioni da parte degli operatori, le difficoltà riscontrate dalle imprese dovute all’aumento dei prezzi e dal fatto che abusi anche minimi possono impedire l’avvio delle operazioni.

È quanto emerge dal 110% Monitor, il primo osservatorio trimestrale sull’andamento degli interventi di riqualificazione energetica e sismica soggetti al superbonus, lanciato da Nomisma per monitorare e misurare l’efficacia e le criticità dell’agevolazione e per promuovere modelli di business virtuosi capaci di facilitarne l’accessibilità.

Continua la lettura