ISTAT: diminuzione congiunturale (-1,9%) ma crescita tendenziale (+5,4%) della produzione nelle costruzioni, a luglio 2021

ISTAT PRODUZIONE NELLE COSTRUZIONI Gennaio 2016 – luglio 2021

A luglio 2021 si stima che l’indice destagionalizzato della produzione nelle costruzioni, diminuisca dell’1,9% rispetto a giugno.
Nella media del trimestre maggio–luglio 2021, la produzione nelle costruzioni registra una flessione dello 0,5%, rispetto al trimestre precedente.

Su base tendenziale l’indice grezzo della produzione nelle costruzioni aumenta del 5,4%, mentre l’indice corretto per gli effetti di calendario (i giorni lavorativi di calendario sono stati 22 contro i 23 di luglio 2020) registra una crescita del 9,1%.

Continua la lettura

ROMA: il focus sui prezzi delle abitazioni rilevato dall’ISTAT (congiunturale +0,3%, tendenziale -0,5%), del secondo trimestre 2021

ROMA

All’interno delle statistiche relative alle stime preliminari nel secondo trimestre 2021, dell’indice dei prezzi delle abitazioni (IPAB) acquistate dalle famiglie per fini abitativi o per investimento – elaborate dall’ISTAT – si evidenziano alcuni dati relativi alla città di Roma.

A Roma si rileva un’inversione di tendenza dei prezzi che registrano un calo su base annua dello 0,5% (da +1,7% del trimestre precedente), attribuibile esclusivamente ai prezzi delle abitazioni esistenti che diminuiscono dello 0,8% (da +1,3% del primo trimestre), mentre i prezzi delle abitazioni nuove continuano a crescere anche se in misura minore rispetto al primo trimestre (da +4,7%, a +2,6%).
Su base congiunturale si rileva una crescita per entrambe le componenti del +0,5% per le abitazioni nuove e del +0,3% per le abitazioni esistenti.

Continua la lettura

ISTAT: forte aumento del numero dei permessi di costruire e delle superfici utili, nel primo trimestre 2021

ISTAT-SUPERFICIE-UTILE-ABITABILE-E-NON-RESIDENZIALE,-NUMERO-DI-ABITAZIONI-I-trimestre-2009–I-trimestre-2021

Nel primo trimestre 2021, nel comparto residenziale, si stima una crescita congiunturale del 6,3% per il numero di abitazioni e dell’11,1% per la superficie utile.

Anche la superficie dei permessi relativi a fabbricati non residenziali è in marcata crescita rispetto al trimestre precedente (+20,1%).

La stima del numero di abitazioni dei nuovi fabbricati residenziali, al netto della stagionalità, si colloca poco al di sopra della soglia delle 14.600 unità.
La superficie utile abitabile è di circa 1,29 milioni di metri quadrati, mentre quella non residenziale sale al di sopra dei 2,9 milioni di metri quadrati.

Continua la lettura

ISTAT: diminuzione congiunturale della produzione nelle costruzioni a maggio 2021 (-3,6%), ma crescita rispetto al trimestre precedente (+7,8%)

ISTAT PRODUZIONE NELLE COSTRUZIONI e INDICE DESTAGIONALIZZATO E MEDIA MOBILE A TRE MESI Gennaio 2016-maggio 2021

A maggio 2021 si stima che l’indice destagionalizzato della produzione nelle costruzioni diminuisca del 3,6% rispetto ad aprile.
Nella media del trimestre marzo–maggio 2021, la produzione nelle costruzioni aumenta del 7,8% rispetto al trimestre precedente.

Su base tendenziale, l’indice grezzo della produzione nelle costruzioni aumenta del 37,3%, mentre l’indice corretto per gli effetti di calendario (i giorni lavorativi di calendario sono stati 21 contro i 20 di maggio 2020) registra una crescita del 32,6%.

Continua la lettura

ISTAT: nel 2019 il 93% delle abitazioni era detenuto dalle famiglie (81% come abitazioni principali o seconde case e 12% per investimento e locazione)

ISTAT-ATTIVITÀ-NON-FINANZIARIE-PER-SETTORE-ISTITUZIONALE-Anni-2005-2019

L’Istat ha pubblicato il report sulla ricchezza non finanziaria in Italia nel 2019.
La “ricchezza non finanziaria” esprime il valore delle attività patrimoniali, materiali e immateriali, detenute dai settori istituzionali delle società non finanziarie, società finanziarie, amministrazioni pubbliche, famiglie e istituzioni sociali private senza scopo di lucro al servizio delle famiglie.

Appurato che lo stock di attività reali, dei settori istituzionali residenti, abbia un valore di circa 10.377 miliardi di euro (-0,1%, rispetto al 2018), dedichiamo il nostro focus alle “famiglie”.

Continua la lettura

ISTAT: aumento congiunturale (+1,1%) e tendenziale (+1,7%) dei prezzi delle abitazioni nel primo trimestre 2021

ISTAT Prezzi delle abitazioni nuove e esistenti trimestre 2010 I trimestre 2021

Secondo le stime preliminari, nel primo trimestre 2021 l’indice dei prezzi delle abitazioni (IPAB) acquistate dalle famiglie, per fini abitativi o per investimento, aumenta dell’1,1% rispetto al trimestre precedente e dell’1,7% nei confronti dello stesso periodo del 2020 (era +1,5% nel quarto trimestre 2020).

L’aumento tendenziale dell’IPAB è da attribuire sia ai prezzi delle abitazioni nuove – che crescono del 3,9%, in forte accelerazione rispetto al trimestre precedente (quando era +1,8%) – sia ai prezzi delle abitazioni esistenti che aumentano dell’1,2% (rallentando lievemente da +1,3% del quarto trimestre 2020).

Continua la lettura