ISTAT: aumento congiunturale nazionale (+1,7%) e tendenziale (+4,6%) dei prezzi delle abitazioni, nel I trimestre 2022

ISTAT-Prezzi-delle-abitazioni-nel-primo-trimestre-2022

Secondo le stime preliminari, nel primo trimestre 2022 l’indice dei prezzi delle abitazioni (IPAB) acquistate dalle famiglie, per fini abitativi o per investimento, aumenta dell’1,7% rispetto al trimestre precedente e del 4,6% nei confronti dello stesso periodo del 2021 (era +4,0% nel quarto trimestre 2021).

L’aumento tendenziale dell’IPAB è da attribuire sia ai prezzi delle abitazioni nuove che crescono del 5,0% (in rallentamento dal +5,3% del trimestre precedente), sia ai prezzi delle abitazioni esistenti la cui crescita accelera, passando da +3,7% del quarto trimestre 2021 al +4,5%.

Continua la lettura

ISTAT: aumento tendenziale (+16,9%) ma non congiunturale (-1,3%) della produzione nelle costruzioni, ad aprile 2022

ISTAT-Produzione-nelle-costruzioni-aprile-2022

Ad aprile 2022, si stima che l’indice destagionalizzato della produzione nelle costruzioni diminuisca dell’1,3% rispetto a marzo 2022.
Nella media del trimestre febbraio–aprile 2022, la produzione nelle costruzioni aumenta del 7,0% nel confronto con il trimestre precedente.

Su base tendenziale, l’indice corretto per gli effetti di calendario, cresce del 16,9% (i giorni lavorativi di calendario sono stati 19 contro i 21 di aprile 2021), mentre l’indice grezzo registra un incremento dell’8,1%.

Continua la lettura

ISTAT: a marzo 2022, indice della produzione nelle costruzioni in crescita per l’ottavo mese consecutivo | livello più alto da maggio 2011

ISTAT-produzione-nelle-costruzioni-marzo-2022

A marzo 2022 si stima che l’indice destagionalizzato della produzione nelle costruzioni aumenti del 2,0% , rispetto a febbraio 2022.
Nella media del primo trimestre 2022, al netto della stagionalità, la produzione nelle costruzioni aumenta del 7,0%, nel confronto con il trimestre precedente.

Su base tendenziale, l’indice corretto per gli effetti di calendario cresce del 19,4% (i giorni lavorativi di calendario sono stati 23, come a marzo 2021), mentre l’indice grezzo registra una crescita del 20,5%.

Continua la lettura

ISTAT: diminuzione media tendenziale del numero di residenti nel Lazio nel 2020 (Provincia di Roma -21.863)

ISTAT-Variazioni-censuarie-Lazio-2020

Lunedì 30 maggio si terrà la presentazione dei dati territoriali del censimento permanente della popolazione e delle abitazioni, alla luce dei Focus curati e editi dalle sedi territoriali dell’Istat.

Da questi dati si rileva che al 31 dicembre 2020, data di riferimento della terza edizione del Censimento permanente della popolazione, nel Lazio si contano 5.730.399 residenti.
Al netto degli aggiustamenti statistici derivanti dalla nuova metodologia di calcolo, i dati censuari registrano, rispetto all’edizione 2019, una diminuzione di oltre 25.000 persone (-0,4%).

La distribuzione territoriale della popolazione laziale mostra un forte squilibrio tra l’area della provincia di Roma e il resto delle province.

Continua la lettura

ISTAT: sensibile aumento tendenziale del numero dei permessi di costruire (+14%) e della superficie utile (+17,6%) del settore residenziale, nel quarto trimestre 2021

ISTAT Permessi di costruire e superfici utili quarto trimestre 2021

Nel quarto trimestre 2021, sulla base delle autorizzazioni riguardanti il comparto residenziale, si stima una crescita congiunturale dello 0,9% per il numero di abitazioni e dell’1,6% per la superficie utile abitabile.

La superficie dei fabbricati non residenziali diminuisce rispetto al trimestre precedente, in misura marcata (-20,3%).

Nel quarto trimestre 2021, il numero di abitazioni dei nuovi fabbricati residenziali, al netto della stagionalità, è stata pari a circa 15.700 unità, con una superficie utile abitabile è di circa 1,39 milioni di metri quadrati.
La superficie non residenziale autorizzata, è pari a 2,28 milioni di metri quadrati.

Continua la lettura

ISTAT: compravendite immobiliari (+19,5%) e atti di mutuo (+18,5%), in crescita tendenziale anche nel III trimestre 2021

ISTAT-andamento-compravendite-dal-primo-trimestre-2009-al-terzo-trimestre-2021,

Nel III trimestre 2021, sono state 223.273 le convenzioni notarili di compravendita e le altre convenzioni relative ad atti traslativi a titolo oneroso per unità immobiliari (+2,7% rispetto al trimestre precedente e +19,5% su base annua).

Il settore abitativo segna variazioni congiunturali positive in tutte le aree geografiche del Paese (Centro +4,5%, Nord-est +2,8%, Isole +2,5%, Nord-ovest +2,2%, Sud +1,4%) mentre il comparto economico è in crescita nel Nord-ovest (+5,0%), al Centro (+2,2%) e nelle Isole (+2,0%), resta sostanzialmente stabile nel Nord-est (+0,1%) ed è in calo al Sud (-1,0%).

Il 94,8% delle convenzioni stipulate riguarda trasferimenti di proprietà di immobili a uso abitativo (211.606), il 4,9% quelle a uso economico (10.937) e lo 0,3% le convenzioni a uso speciale e multiproprietà (730).

Continua la lettura