ISTAT: aumento della produzione nelle costruzioni a marzo 2021 (+3,6% congiunturale, +78,9% tendenziale)

ISTAT produzione nelle costruzioni marzo 2021

A marzo 2021 si stima che l’indice destagionalizzato della produzione nelle costruzioni cresca del 3,6%, rispetto a febbraio.
Nella media del primo trimestre 2021 la produzione nelle costruzioni aumenta dello 5,4%, rispetto al trimestre precedente.

Su base tendenziale l’indice grezzo della produzione nelle costruzioni aumenta del 78,9%, mentre l’indice corretto per gli effetti di calendario (i giorni lavorativi di calendario sono stati 23 contro i 22 di marzo 2020) registra una crescita del 74,5%.

Continua la lettura

ISTAT: aumento della produzione nelle costruzioni a febbraio 2021

ISTAT-Produzione nelle costrucioni a febbraio 2021

A febbraio 2021 si stima che l’indice destagionalizzato della produzione nelle costruzioni aumenti dell’1,4% rispetto a gennaio.
Nella media del trimestre “dicembre 2020–febbraio 2021”, la produzione nelle costruzioni aumenta dello 0,6% rispetto al trimestre precedente.

Su base tendenziale, l’indice grezzo della produzione nelle costruzioni aumenta del 2,4%, mentre l’indice corretto per gli effetti di calendario (i giorni lavorativi di calendario sono stati 20 come a febbraio 2020) registra una crescita del 3,5%.

Continua la lettura

ISTAT: forte crescita congiunturale del numero di nuove abitazioni e della superficie utile, causa effetti COVID-19 del secondo trimestre 2020

ISTAT - produzione nelle costruzioni nel terzo trimestre 2020

Nel terzo trimestre 2020, nel comparto residenziale, si stima una forte crescita congiunturale: +32,8% per il numero di abitazioni e +26,0% per la superficie utile.
Anche la superficie dei fabbricati non residenziali è in marcata crescita rispetto al trimestre precedente (+23,3%).

Nel terzo trimestre 2020 la stima del numero di abitazioni dei nuovi fabbricati residenziali, al netto della stagionalità, si colloca poco al di sotto della soglia delle 13,3 mila unità, la superficie utile abitabile è pari a 1,15 milioni di metri quadrati, mentre quella non residenziale sale al di sopra dei 2,3 milioni di metri quadrati.

Continua la lettura

ISTAT | Roma: prezzi delle abitazioni +0,8% nel 2020, ma -27,5% dal 2010 (quasi -30% per le esistenti)

ISTAT ROMA variazione dei prezzi delle abitazioni 2020

Con il primo trimestre 2018, l’Istat ha avviato la pubblicazione dell’indice IPAB utilizzando una nuova base dati, proveniente dall’Agenzia delle Entrate, più completa e tempestiva.
La disponibilità dei dati pregressi, ha consentito la produzione di indici dei prezzi delle abitazioni con un maggior dettaglio territoriale per le quattro aree geografiche (Nord-Ovest, Nord-Est, Centro e Sud/Isole) e per tre grandi comuni (Torino, Milano e Roma).

Analizzando gli andamenti dei prezzi delle abitazioni nuove ed esistenti relative alla città di Roma, si evidenzia una dinamica divaricata che ha dato luogo da una diminuzione dell’indice generale dello 0,5%, dopo la crescita registrata nei primi tre trimestri del 2020.

Continua la lettura

ISTAT: aumento congiunturale (+0,3%) e tendenziale (+1,6%) dei prezzi delle abitazioni nel quarto trimestre 2020 (Roma -0,5%)

 ISTAT prezzi delle abitazioni quarto trimestre 2020

Secondo le stime preliminari, nel quarto trimestre 2020 l’indice dei prezzi delle abitazioni (IPAB) acquistate dalle famiglie, per fini abitativi o per investimento, aumenta dello 0,3% rispetto al trimestre precedente e dell’1,6% nei confronti dello stesso periodo del 2019 (era +1,0% nel terzo trimestre 2020).

L’aumento tendenziale dell’IPAB si deve sia ai prezzi delle abitazioni nuove che crescono dell’1,7%, in rallentamento rispetto al trimestre precedente (quando la variazione era del +3,0%), sia ai prezzi delle abitazioni esistenti che aumentano dell’1,4%, accelerando rispetto al terzo trimestre 2020 (era +0,7%).

Continua la lettura

ISTAT: aumento congiunturale a gennaio 2021 (+4,5%) della produzione nelle costruzioni

ISTAT produzione nelle costruzioni a gennaio 2021

A gennaio 2021 si stima che l’indice destagionalizzato della produzione nelle costruzioni aumenti del 4,5% rispetto a dicembre 2020.

Nella media del trimestre novembre 2020 – gennaio 2021 la produzione nelle costruzioni diminuisce del 2,8% rispetto al trimestre precedente.

Su base annua l’indice grezzo della produzione nelle costruzioni cala del 7,9%, mentre quello corretto per gli effetti di calendario (i giorni lavorativi di calendario sono stati 19, contro i 21 di gennaio 2020) registra una flessione dell’1,5%.

Continua la lettura