Mercato immobiliare residenziale: flessione della domanda e del numero di compravendite (-8%), ma aspettative di ripresa

Immagine di una scrivania con sopra alcuni dati e grafici relativi all'analisi del Mercato immobiliare residenziale, con una flessione della domanda e del numero di compravendite (-8%), ma aspettative di ripresa

Il mercato immobiliare italiano ha mostrato segnali di rallentamento negli ultimi 18 mesi, con una flessione della domanda di acquisto di abitazioni che ha portato a una riduzione del numero di compravendite di quasi il -8%.
Ma, dopo questo ridimensionamento, sembra possa essere destinato a riprendere una traiettoria ascendente.

Questo è parte di quanto emerge dal “2° Osservatorio sul Mercato Immobiliare 2024” di Nomisma, che ha analizzato la congiuntura del settore residenziale e approfondito le performance dei 13 principali mercati italiani (Bari, Bologna, Cagliari, Catania, Firenze, Genova, Milano, Napoli, Padova, Palermo, Roma, Torino e Venezia).

Continua la lettura

Scelte abitative: il mercato della locazione in Italia, tra sfide e opportunità

Immagine di alcuni dati e grafici, per la pubblicazione dei dati sui mutui tratti dal Rapporto Dati Statistici Notarili 2023

Il 42% dei locatari vive in una casa in locazione a causa dell’assenza di risorse economiche adeguate all’acquisto di un’abitazione, mentre le difficoltà riscontrate dalle famiglie a finanziare l’acquisto di una casa hanno fatto spostare il 7,3% della domanda dall’acquisto alla locazione, accentuando la pressione sul comparto.

Queste sono alcune delle principali evidenze che emergono dall’”Osservatorio Affitti“, condotto da Nomisma per conto di Crif, che ha offerto un’analisi dettagliata di questa realtà, evidenziando criticità e potenziali soluzioni.

Continua la lettura

Osservatorio immobiliare: flessione (-26%) della domanda, crescita (+4,8%) del numero di acquisti senza mutuo, rigidità dei prezzi

Immagine di un analista che osserva i dati relativi all'analisi dell'Osservatorio immobiliare italiano 2024

Segnali di ulteriore indebolimento per il mercato immobiliare italiano.
È quanto emerge dall’analisi contenuta nel 1° Osservatorio Immobiliare 2024 di Nomisma, che ha evidenziato come Il progressivo incremento dei tassi di interesse abbia ridotto la quota di compravendite assistite da mutuo, riducendola dal 48,4% del 2022 al 39,9% del totale degli acquisti del 2023.

Le difficoltà di accesso al mercato della compravendita hanno ovviamente favorito uno spostamento di interesse della domanda verso l’affitto, che rispetto allo scorso anno è cresciuta di 3 punti percentuali.
In altre parole, nel 2023 circa 48.000 nuclei familiari hanno rinunciato ad acquistare una casa, optando per la locazione.

Continua la lettura

Il mercato della locazione in Italia: tra scarsità dell’offerta, canoni in aumento e legittime preoccupazioni dei proprietari

Immagine di una coppia di persone felici di abitare una nuova casa

Il mercato della locazione in Italia presenta diverse criticità, che impattano sia sui proprietari che gli inquilini.
Nonostante un alto livello della domanda (oltre 700.000 richieste di locazione stimate nel 2023 da Nomisma, autore della prima edizione dell’Osservatorio Affitti 2023), si osserva infatti un divario significativo tra l’offerta disponibile e le reali esigenze abitative.

Dovuta anche all’elevata rilevanza del mercato degli affitti brevi e della quota di abitazioni inutilizzate o non concesse in locazione, che procurano un disallineamento tra domanda e offerta e rendono sempre più difficile l’individuazione di soluzioni abitative in locazione a medio-lungo termine da parte degli interessati.

Continua la lettura

Efficientamento energetico abitazioni: solo l’11% delle famiglie ha effettuato interventi negli ultimi 12 mesi, il 25% pensa di farlo nei prossimi

Immagine che rappresenta la classe energetica degli immobili, per l'articolo: Efficientamento energetico abitazioni: solo l’11% delle famiglie ha effettuato interventi negli ultimi 12 mesi, il 25% pensa di farlo nei prossimi

La leva dei bonus edilizi resta fondamentale per favorire l’efficientamento energetico delle abitazioni.
Ma solo 1 famiglia su 4 pensa di farlo nei prossimi 12 mesi e l’incertezza legata al quadro normativo e alla situazione economica non favorevole, porta a rinviare gli investimenti.

Questi alcuni dei dati più significativi che emergono dalla ricerca “Efficientamento energetico. La propensione delle famiglie italiane al rinnovamento e alla ristrutturazione della casa”, curata da Nomisma e presentata in occasione del XXIV Convegno nazionale ANGAISA.

Continua la lettura

Mercato immobiliare: frenano le compravendite e il 7,3% della domanda si sposta verso la locazione, con un aumento dei canoni

Grafico dell'andamento del mercato immobiliare 2023 e previsioni 2024

Il rallentamento del mercato immobiliare italiano, che aveva iniziato a manifestarsi a partire dal secondo semestre del 2022, si è fatto progressivamente più intenso nel corso dell’anno e minaccia ora di estendersi al prossimo.

È quanto emerge dal “3° Osservatorio sul Mercato Immobiliare 2023” di Nomisma, che ha analizzato le performance immobiliari dei 13 principali mercati italiani (Bari, Bologna, Cagliari, Catania, Firenze, Genova, Milano, Napoli, Padova, Palermo, Roma, Torino e Venezia).

Continua la lettura