ROMA: cosa è cambiato nella ricerca delle case, rispetto al pre-pandemia

Case-piu-cercate-a-Roma

L’analisi mette a confronto le visualizzazioni degli immobili nel primo bimestre del 2021 – sul portale immobiliare “Casa.it” – confrontandole con quelle dello stesso periodo del 2020, per indagare come sia cambiata la domanda di case a Roma in quest’ultimo e particolare anno.

ECCO I PRINCIPALI RISULTATI:
Le zone più cercate di Roma sono il Centro storico al primo posto e “Talenti-Monte Sacro-Conca d’Oro” al secondo posto, che rimangono stabili ai vertici della classifica, e rafforzano la loro posizione crescendo rispettivamente del +39% e del +20%.
Alla terza posizione troviamo “Prati-Borgo-Mazzini-Delle Vittorie“, che sale di due posizioni rispetto allo scorso anno, con un aumento delle ricerche del +14%.

Continua la lettura

ISTAT | Roma: prezzi delle abitazioni +0,8% nel 2020, ma -27,5% dal 2010 (quasi -30% per le esistenti)

ISTAT ROMA variazione dei prezzi delle abitazioni 2020

Con il primo trimestre 2018, l’Istat ha avviato la pubblicazione dell’indice IPAB utilizzando una nuova base dati, proveniente dall’Agenzia delle Entrate, più completa e tempestiva.
La disponibilità dei dati pregressi, ha consentito la produzione di indici dei prezzi delle abitazioni con un maggior dettaglio territoriale per le quattro aree geografiche (Nord-Ovest, Nord-Est, Centro e Sud/Isole) e per tre grandi comuni (Torino, Milano e Roma).

Analizzando gli andamenti dei prezzi delle abitazioni nuove ed esistenti relative alla città di Roma, si evidenzia una dinamica divaricata che ha dato luogo da una diminuzione dell’indice generale dello 0,5%, dopo la crescita registrata nei primi tre trimestri del 2020.

Continua la lettura

ISTAT: aumento congiunturale (+0,3%) e tendenziale (+1,6%) dei prezzi delle abitazioni nel quarto trimestre 2020 (Roma -0,5%)

 ISTAT prezzi delle abitazioni quarto trimestre 2020

Secondo le stime preliminari, nel quarto trimestre 2020 l’indice dei prezzi delle abitazioni (IPAB) acquistate dalle famiglie, per fini abitativi o per investimento, aumenta dello 0,3% rispetto al trimestre precedente e dell’1,6% nei confronti dello stesso periodo del 2019 (era +1,0% nel terzo trimestre 2020).

L’aumento tendenziale dell’IPAB si deve sia ai prezzi delle abitazioni nuove che crescono dell’1,7%, in rallentamento rispetto al trimestre precedente (quando la variazione era del +3,0%), sia ai prezzi delle abitazioni esistenti che aumentano dell’1,4%, accelerando rispetto al terzo trimestre 2020 (era +0,7%).

Continua la lettura

Importi richiesti per la vendita delle abitazioni nel 2020, in aumento del 2,5% (Roma +1,5%)

Variazioni dei prezzi richiesti nei 20 capoluoghi di regione per la tipologia immobiliare residenziale

Nel 2020, secondo i dati di Immobiliare.it e nonostante leggere flessioni registrate nell’ultimo trimestre, l’anno si è concluso con prezzi in aumento del 2,5% su base annuale.
A dicembre la cifra media richiesta per l’acquisto di un’abitazione a livello nazionale è stata pari a 2.025 euro al metro quadro.

La crescita è guidata dalle regioni del Nord-Ovest e del Nord-Est, dove in un anno i prezzi sono aumentati rispettivamente del 5,2% e del 2,3%.

Continua la lettura

ROMA: cresce l’interesse per gli immobili di prestigio

Vista dell città-di-Roma

Mercato immobiliare, cresce il lusso: l’interesse per gli immobili di prestigio, anche nell’anno più difficile dell’ultimo ventennio, continua a crescere.

Rispetto allo scorso anno, le ricerche degli immobili di lusso nella capitale sono cresciute del +25%.
In particolare, quelle nella fascia 1.200.000/1.500.000 Euro sono aumentate del +22%, mentre le ricerche nella fascia da 1.500.000 a oltre i 2.000.000 Euro hanno registrato un +39% di crescita.

Continua la lettura

ROMA: mercato immobiliare con valori in flessione

Mercato-immobiliare-di-Roma

L’anno del mattone si apre all’insegna del calo dei valori immobiliari per la città di Roma, dopo il ribasso congiunturale registrato a gennaio.
È quanto emerge dall’indice dei prezzi elaborato dall’ufficio studi di idealista, secondo il quale la diminuzione dei valori immobiliari fissa ora il prezzo medio a 2.855 euro al metro quadro (-1%).

I dati indicano una tendenza in calo in 21 delle 27 aree di Roma, a gennaio.

Il quartiere Prati (+0,9%) guida gli aumenti, davanti alla zona dell’Ardeatino-Appio Pignatelli-Cecchignola (+0,6%) e Casal Palocco-Infernetto (+0,4%).
Dall’altro lato, è Casalotti-Selva Nera-Valle Santa (-1,9%) a guidare la lunga serie di ribassi, che vede altre 7 zone con cali superiori alla media cittadina: Aurelio, Nomentano-Tiburtino, Malagrotta-Casal Lumbroso-Ponte Galeria (-1,5% per ciascun quartiere), Lido di Ostia (-1,3%), Roma est-Autostrade, Centro (-1,2% entrambi) ed infine Eur-Torrino-Giuliano Dalmata (-1,1%).

Continua la lettura