Investimenti immobiliari: l’Italia traina la ripresa del mercato immobiliare commerciale europeo

raffigurazione della mappa internazionale di alcuni paesi, per rappresentare l'analisi del mercato immobiliare 2024, che vede l’Italia trainare la ripresa del mercato immobiliare commerciale europeo

Nel primo trimestre del 2024, la contrazione degli investimenti immobiliari europei si è finalmente fermata.
È quanto emerge dall’European Market report Q1 2024 di DILS S.p.A. (società leader nella consulenza e nei servizi immobiliari, in Italia e in Europa), che monitora l’andamento del mercato in vari paesi, tra cui Italia, Portogallo, Spagna, Francia, Belgio, Olanda, Germania, Polonia e Regno Unito, con un focus su 15 città principali.

Nonostante alcune differenze tra i paesi, infatti, il volume complessivo degli investimenti del periodo in esame è stato in linea con il primo trimestre del 2023, interrompendo una serie di contrazioni iniziata nel secondo semestre del 2022.

Continua la lettura

BCE: l’aumento dei costi abitativi e dei mutui frenano il mercato e gli investimenti nell’area euro

Immagine rappresentativa dell'analisi da parte della BCE dell’aumento dei costi abitativi e dei mutui, che frenano il mercato e gli investimenti nell’area euro

Nella riunione dell’11 aprile 2024 il Consiglio direttivo ha deciso di mantenere invariati i tre tassi di interesse di riferimento della BCE.
Il precedente aumento dei tassi di interesse e dell’inflazione sta però mettendo a dura prova le famiglie nell’area dell’euro, aumentando i costi abitativi soprattutto per mutuatari e affittuari.

Negli ultimi trimestri, infatti, le famiglie nell’area dell’euro hanno affrontato un significativo aumento dei costi abitativi, compresi quelli legati ai mutui, secondo il recente Bollettino economico della Banca Centrale Europea.

Continua la lettura

Aste immobiliari: sensibile diminuzione del numero di avvisi pubblicati (-17,8% tendenziale), nel primo trimestre 2024

Immagine di un tipico martelletto da sta giudiziaria, sulla scrivania all'interno di una stanza

Nei primi tre mesi del 2024 sono state 37.000 le aste giudiziarie pubblicate in Italia (-17,8%, rispetto alle circa 45.000 al 31 marzo 2023), per un valore complessivo dell’offerta minima di partenza pari a circa 6,3 miliardi di euro (-16%, rispetto ai 7,5 miliardi al 31 marzo 2023).

Lo segnala l’Osservatorio “BRICK” della società Berry Srl (una startup fintech specializzata nella progettazione e fornitura di prodotti e servizi innovativi nel settore del credito), che monitora periodicamente l’andamento del mercato immobiliare e delle aste in Italia.

Continua la lettura

Mercato immobiliare: nel 2023 frena la prima casa, ma cresce l’acquisto per investimento (+28%) e degli immobili più efficienti

Immagine di un tablet con alcuni dati e grafici, con lo sfondo in bianco e nero di palazzi di un quartiere italiano

Nel 2023, nonostante il calo generale delle compravendite residenziali, aumentano gli acquisti di immobili per investimento, finalizzati ad una rendita da locazione.
A dimostrazione di come la casa si confermi in assoluto l’investimento immobiliare più ricercato e sicuro, a tutela dei risparmi delle famiglie italiane pesantemente colpiti dall’inflazione.

È quanto emerge dai dati dell’Osservatorio Immobiliare Nazionale Fiaip, elaborati per l’undicesimo anno consecutivo con ENEA ed I-Com (Istituto per la Competitività), in riferimento all’andamento del mercato immobiliare del 2023 e alle previsioni per il 2024.

Continua la lettura

Immobili di lusso: Stati Uniti e Germania guidano l’interesse estero al mercato immobiliare italiano

Immagine relativa all'analisi sull'interesse dall'estero al mercato degli immobili di lusso

Stati Uniti e Germania totalizzano, insieme, circa un terzo (31,6%) delle visite straniere per gli immobili residenziali di lusso.
A rivelarlo è uno studio elaborato dal portale immobiliare idealista, sulla base delle ricerche di case in vendita con un valore immobiliare superiore al milione di euro, effettuate dall’estero nel corso del 2023.

Il confronto tra i principali mercati, vede Roma in testa con una domanda estera che costituisce il 19% del totale, il 13% riguarda Milano, mentre a Napoli rappresenta il 12% della domanda cittadina.

Continua la lettura

Rendimenti immobiliari 2023: locali commerciali in testa, case all’8,2% (redditività titoli di stato 3,8%)

Immagine di una calcolatrice e denaro su una scrivania, relativa al calcolo dei rendimenti immobiliari 2023 nei quali i locali commerciali sono in testa, con le case all’8,2%

La redditività lorda dell’investimento immobiliare residenziale ha registrato un aumento nel corso del 2023, attestandosi all’8,2% (in crescita, rispetto al 7,4% registrato alla fine del 2022).
Lo afferma uno studio condotto dal noto portale immobiliare Idealista, sottolineando che questa redditività supera i tassi offerti dai titoli di Stato a 10 anni, scesi al 3,8%.

Secondo questa analisi – che mette in relazione i prezzi richiesti negli annunci di vendita ed i canoni richiesti negli annunci di affitto di diversi prodotti immobiliari, per calcolarne la redditività lorda – i locali commerciali (negozi) rimangono l’investimento immobiliare più redditizio.

Continua la lettura